Gricignano

Alla scuola primaria “In cl@sse con la Lim”

 GRICIGNANO. La didattica tradizionale si affianca allo sviluppo di metodologie di insegnamento volte a coinvolgere direttamente lo studente nella costruzione del sapere.

Succede alla scuola primaria “Santagata” di Gricignano, diretta dal professor Carmine Vozza, che ha ricevuto 75mila euroattraverso finanziamenti Pon-Fesr, relativi alle dotazioni tecnologiche delle istituzioni scolastiche,per l’acquisto delle innovative “Lim” (Lavagna interattiva multimediale) per le quali un rilevante numero di docenti ha frequentato appositi corsi di formazione, nell’ambito del progetto “In cl@sse con la Lim”.

Nello specifico si tratta di: 24 kit Lim (lavagna interattiva, videoproiettore, staffa, notebook e casse acustiche), 24 mobiletti di sicurezza porta notebook, una lavagna interattiva integrata per il trasporto e videoproiettore ruotabile, software applicativi per le Lim con particolare attenzione al mondo dei diversamente abili.

La Lim oggi rappresenta un naturale complemento dell’attività di insegnamento poiché consente di introdurre nella scuola strategie e modalità didattiche innovative, potenzialmente più in sintonia con le forme di comunicazione adottate oggi dagli studenti.

Le lavagne sono costituite da una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni. I contenuti visualizzati ed elaborati sulla Lim possono essere quindi digitalizzati grazie a un software di presentazione appositamente dedicato.

Un triplo incentivo a favore della scuola: agli alunni consente un miglioramento dell’apprendimento, sviluppo di competenze “trasversali”, della motivazione, dell’amore per lo studio; ai docenti fornisce stimolo alla formazione, al confronto con se stessi e con gli altri per una valida crescita professionale; all’istituto offre l’opportunità di svolgere in maniera completa ed esaustiva il proprio compito di promozione dello sviluppo cognitivo, emotivo e sociale degli alunni. Un’innovazione utile, in particolare, per gli alunni stranieri, di cui ogni anno l’istituto registra un numero significativo di iscrizioni, e portatori di handicap.

Entusiasta l’assessore alla pubblica istruzione, Attilio Guida, che commenta: “In una società in continua evoluzione, dove la tecnologia e l’interattività rappresentano ormai elementi fondamentali per la crescita socio-culturale, con questi strumenti è possibile concedere agli alunni un approccio diretto con queste realtà. E siamo orgogliosi che la nostra scuola sia all’avanguardia anche sotto questo profilo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico