Esteri

Datagate, Snowden: “La Nsa può spiare gli smartphone”

 WASHINGTON. La National security agency è in grado di accedere ai dati personali dagli smartphone, inclusi i BlackBerry, i dispositivi che usano Android e gli iPhone.

Lo rivelano nuovi documenti di Edward Snowden, la talpa del Datagate, secondo i quali la Nsa può accedere ai dati sensibili contenuti negli smartphone, inclusi i contatti, il traffico sms e le informazioni di localizzazione. I documenti di Snowden fotografano una realtà che gli esperti definiscono preoccupante perché va a inficiare con il funzionamento di internet.
“Significa superare la linea”, dicono alcuni osservatori, commentando le rivelazioni in base alle quali la Nsa ha collaborato con alcune società tecnologiche per collocare nei loro sistemi “porte anteriori”, che consentono di superare in tutto o in parte le procedure di sicurezza attivate in un sistema informatico o in un computer.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico