Matese

Gemellaggio tra Piedimonte Matese e Cervinara

 PIEDIMONTE. Momenti importanti per i comuni di Piedimonte Matese e Cervinara, quelli trascorsi domenica sera in largo Pioppetelli, nel quartiere di Vallata del centro matesino.

E’ stata l’occasione per le due città di stipulare ufficialmente un atto di gemellaggio destinato nei prossimi anni a consolidarsi attraverso la condivisione di iniziative e tradizioni, sancito a conclusione della quarta edizione della Festa del Catuozzo. Come ricordato difatti dal vcensindaco e assessore alla Cultura Costantino Leuci, la radice comune alle due comunità amiche sta nel legame con l’antico mestiere del carbonaio, un elemento identitario che ha segnato tanto il passato di Cervinara quanto quello di Piedimonte, poiché molte furono le famiglie che decenni fa si trasferirono dalla cittadina avellinese nel capoluogo matesino per ragioni lavorative.

E oggi questo legame mai cancellato dal tempo è suggellato dal gemellaggio, la cui idea iniziale è scaturita dall’intesa tra l’associazione “Gli amici del catuozzo”, promotrice dell’omonima Festa, e la Pro Loco Cervinara, così che in circa due anni è stato possibile per le due Amministrazioni Comunali avviare l’iter burocratico necessario a giungere agli atti formali di domenica sera.

Che il gemellaggio non resti solo sulla carta, ma si concretizzi negli anni a venire con varie iniziative è stato l’auspicio di entrambi i sindaci: “Pensiamo a forme di consociativismo e scambi culturali, ci teniamo molto e siamo già affezionati alla comunità di Piedimonte”, ha detto Raffaele Tangredi, mentre Vincenzo Cappello ha sottolineato come l’idea del gemellaggio sia stata subito “accolta con favore dall’Amministrazione Comunale, con la speranza che l’atto sia non solo formale ma soprattutto sostanziale”.

Lo scambio reciproco di doni e targhe ha dato il via all’amicizia tra le città, simboleggiata anche dal bel murales realizzato a pochi passi dal playground dall’artista avellinese Giuseppe Pelosi, raffigurante due scorci dei comuni uniti dal catuozzo, a rappresentare il legame che tiene vicine le due realtà. Durante la cerimonia i due sindaci hanno posto la firma ai documenti ufficiali dinanzi ad un folto gruppo di cittadini delle due città, accompagnati da rappresentanti delle rispettive amministrazioni.

Al fianco del sindaco di Piedimonte c’erano il presidente del Consiglio comunale Benny Iannitti, gli assessori Attilio Costarella e Marcellino Iannotta, e il consigliere Giuseppe Simonetti. Assieme al primo cittadino di Cervinara, il presidente dell’Assise cittadina Pellegrino Casale, e gli assessori Luigi Romano, Francesco Viola e Antonio Mastantuoni.

Non sono mancati all’evento i presidenti Paolo Di Baia, per “Gli Amici del Catuozzo”, e Vittorio Cioffi, che guida la Pro Loco Cervinara. Anche Fabrizio Pepe, presidente della Comunità Montana del Matese, e Umberto De Nicola, presidente del Parco del Matese, hanno voluto prendere parte al significativo momento, primo passo per un percorso di rafforzamento e approfondimento di un rapporto d’amicizia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico