Matese

Consorzio di bonifica, arriva lo stipendio per 120 operai stagionali

 PIEDIMONTE MATESE. Il presidente del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano,Pietro Andrea Cappella, di concerto con la deputazione amministrativa, nei giorni scorsi ha disposto il pagamento dello stipendio di agosto ai 120 operai stagionali in servizio.

Con i fondi del bilancio pari a circa 138 mila euro derivanti dal pagamento dei ruoli da parte degli utenti, sono state versate nelle tasche di acquaioli e pompisti le spettanze stipendiali relative al quarto mese di funzionamento della campagna irrigua per l’anno in corso, con l’ulteriore salario di settembre che sarà liquidato già nelle prossime settimane.

In precedenza, erano già stati liquidati gli emolumenti anche di giugno e luglio a seguito del riparto dei fondi ex Nac annualità 2012 operato dalla Regione Campania in favore dell’Ente consortile di viale della Libertà, in maniera tale da regolarizzare tempi e modalità di corresponsione dei salari agli operai avventizi.

Intanto, prosegue senza sosta la politica di ammodernamento e riqualificazione della rete irrigua avviata dall’attuale Amministrazione consortile, con la candidatura a finanziamento di alcuni progetti che interesseranno le zone di Presenzano-II lotto, Valle Telesina e Piana Bassa Alifana.

Equamente distribuiti sui tre versanti del comprensorio irriguo, i primi due progetti esecutivi riguardano lavori di completamento funzionale dell’impianto irriguo della zona bassa della Piana Alifana in sinistra del Fiume Volturno per un importo di oltre 7 milioni e 500 mila euro, con annesso intervento per la produzione di energia elettrica ecosostenibile attraverso l’installazione di pannelli fotovoltaici galleggianti sulle vasche di accumulo dell’acqua per un importo di quasi 1 milione e 500 mila euro.

Il terzo progetto è relativo al ripristino funzionale ed al completamento dell’impianto irriguo di Presenzano, II lotto, per altri 6 milioni e 800 mila euro, mentre sono già in fase di realizzazione le opere previste nel I lotto afferenti la posa in opera della condotta di adduzione principale a servizio dell’intero comprensorio.

Gli ultimi due interventi riguardano, infine, i lavori di ristrutturazione, telecontrollo e automazione degli impianti irrigui del comprensorio della Valle Telesina per oltre 6 milioni e 300 mila euro, ed anche qui è stata prevista la produzione di energia elettrica ecosostenibile attraverso l’installazione di pannelli fotovoltaici galleggianti sulle vasche di accumulo dell’acqua per un importo di quasi 1 milione e 300 mila euro.

“Le progettazioni approvate interessano praticamente l’intero territorio riferito sia al comprensorio storico del Sannio Alifano che della Valle Telesina, – ha dichiarato il presidente Cappella – specialmente nelle zone carenti in termini di efficienza dell’attuale rete irrigua, a dimostrazione dell’attenzione costante che l’amministrazione consortile riserva all’intero bacino. In questo modo, siamo sicuro di riuscire nell’intento di garantire un servizio irriguo ottimale a tutti i consorziati, proseguendo nella politica di ammodernamento e riqualificazione funzionale delle nostre reti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico