Cesa

L’opposizione attacca: “Cesa è in coma”

 CESA. Cesa vive una triste condizione. Chi governa questo paese non è stato in grado nemmeno di organizzare un cartellone di eventi estivi a beneficio di chi non è andato in vacanza.

Manifestazioni che, come avveniva da tanti anni, vedevano anche il coinvolgimento delle associazioni locali. Invece, quest’anno niente! E nessuna spiegazione! “I soldi non ci stanno” è il ritornello che ci sentiamo sempre ripetere, eppure per tre dei quattro assessori i soldi nel Bilancio ci stanno!

Ricordiamo ai cittadini che avevano promesso che non avrebbero preso l’indennità, ma dal 2013 costano ai cittadini 34.651,80 euro annui. Nel frattempo, si tartassano i cittadini con le due rate di Tares. Dobbiamo ringraziare l’amministrazione per aver portato il mare a Cesa! I cittadini ed i commercianti delle strade allagate per la pioggia, ringraziano per i danni che hanno subito.

Assistiamo ad una maggioranza litigiosa, capace di scontrarsi anche sulle piante da tagliare in piazza De Michele. Ma quando si tratta di “spartire” incarichi sono tutti amici. Perché non dite ai cittadini come sono stati scelti i membri della commissione sismica? Una Commissione retribuita, dove non figura nessun giovane di Cesa, nonostante le numerose domande presentate. Cosa ci dobbiamo aspettare da un’amministrazione che non dà spazio ai giovani locali e che si nasconde sempre dietro un continuo piagnisteo?

Cosa ci possiamo attendere da un sindaco che si attribuisce meriti non suoi, dato che finora gli unici risultati sono stati ottenuti dai dirigenti degli uffici, come sulla questione dei debiti dell’acqua, grazie all’enorme lavoro svolto dal dottor Michele Paone?

Inoltre, è solo grazie alle sollecitazioni dell’opposizione che il dirigente dell’ufficio preposto ha indetto la gara per la mensa scolastica in modo da far terminare il servizio il 30 giugno e non prima, come deciso lo scorso anno dall’amministrazione. E il famoso codice etico? I bei propositi in esso contenuti che fine hanno fatto?

Le sezioni cesane del Partito Democratico e del Partito Socialista

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico