Caserta

Speranza: “Basta al caos traffico vicino alle scuole”

 CASERTA. Come ogni anno, purtroppo, l’avvio dell’anno scolastico a Caserta è stato contraddistinto dalle consuete scene “apocalittiche” nei dintorni delle scuole, in particolare quelle primarie e secondarie di primo grado.

Un malcostume diffuso, le cui colpe vanno attribuite sia alla popolazione indisciplinata, sia a chi avrebbe il compito di far rispettare le regole. Il risultato è che i luoghi affollati ogni mattina dai nostri bambini, che dovrebbero essere quindi i più sicuri e salubri, diventano pericolosi grovigli di lamiere avvolti in nubi di polveri e gas, con altissimi livelli di rumore.

Cosa fa l’Amministrazione Comunale in tutto ciò? Da anni, anzi decenni, sostanzialmente nulla, se non inviare sul posto impotenti vigili urbani che hanno l’unico compito di agevolare gli attraversamenti pedonali, operando con ormai storica e consolidata tolleranza nei confronti dei genitori che parcheggiano le auto in doppia e tripla fila, in prossimità di incroci, di passi carrabili sui marciapiedi ed in ogni altro spiraglio libero (probabilmente, se potessero, anche nei corridoi della scuola). Questa incresciosa situazione danneggia due volte la città: la prima, creando pericoli alla salute degli alunni, la seconda, mostrando loro un modello altamente diseducativo di mobilità e di stile di vita in generale.

E quali speranze abbiamo di cambiare Caserta, se non sappiamo guidare verso i giusti comportamenti i casertani di domani? Un tentativo di invertire la rotta arriva dal gruppo consiliare di Speranza per Caserta, che ha depositato una mozione con la quale si invitano Sindaco e Giunta a percorrere una “road map” insieme ai tecnici comunali ed alle scuole (Dirigenti Scolastici e rappresentanti dei genitori).

L’esempio dal quale si intende partire è quello europeo delle “street school”, ossia strade rese a misura di bambino, con una serie di misure che vanno dalla chiusura totale ai veicoli motorizzati, ove possibile, della strada dove si trova la scuola negli orari di ingresso ed uscita degli alunni, ad altri interventi di moderazione del traffico, percorsi pedonali e ciclabili protetti, rilancio del progetto “Piedibus”e così via.

La proposta è di costituire un tavolo tecnico con tutte le parti in causa, dove l’Amministrazione possa esporre gli obiettivi ed acquisire dalle scuole criticità e proposte, da approfondire poi caso per caso creando una scala di priorità e fattibilità degli interventi. I consiglieri Apperti e Naim auspicano di trovare un’ampia condivisione su questa proposta, e che questa possa essere al più presto discussa ed approvata in consiglio comunale.

Speranza per Caserta

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico