Portici

Il 23 settembre l’urna di Don Bosco è dai Salesiani

 CASERTA. Si prepara l’Istituto Salesiano “Sacro Cuore di Maria” di Caserta per l’attesissimo ed emozionante evento: il 23 settembre le reliquie di San Giovanni Bosco arriveranno a Caserta.

A pochi anni dal 200esimo anniversario della sua nascita (16 agosto 1815 – 16 agosto 2015), il 25 aprile del 2009 il Santo torinese ha iniziato un pellegrinaggio con le sue reliquie per le opere salesiane di tutto il mondo, partendo dalla nostra capitale Roma.

Nei 5 continenti attraverserà più di 130 paesi in cui è presente il carisma salesiano, concludendo il percorso a Torino, la casa madre, il 31 gennaio del 2015. L’urna, progettata dall’architetto Gianpiero Zoncu, è realizzata in alluminio, bronzo e cristallo e trasporta, come reliquia, il braccio destro di don Bosco con il quale egli benediceva, scriveva le sue memorie e abbracciava i suoi ragazzi. Il suo basamento rappresenta un ponte sostenuto da quattro piloni sui quali sono riportate le date che definiscono il bicentenario e lo stemma della Congregazione.

In occasione di tale pellegrinaggio, il Santo Padre, su richiesta del Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Pascual Chávez Villanueva, ha addirittura concesso l’Indulgenza plenaria, lucrabile da tutti i fedeli che parteciperanno ad una funzione sacra in onore del santo o sosteranno per un congruo tempo in venerazione e preghiera davanti all’urna. Ecco perché i Padri Salesiani sono in trepida attesa.

A Caserta l’arrivo è previsto alle ore 9 dinanzi la Reggia con un corteo di bici e ciclomotori che accompagneranno l’urna fino al Palasport provinciale, dove ci saranno i saluti di rito da parte del Vicario Generale della Diocesi, dal sindaco di Caserta, dal sindaco di Casagiove e dal presidente della Provincia di Caserta; al momento di festa giovanile seguirà una prima funzione eucaristica. Dalle 12 in poi seguirà il pellegrinaggio per le strade della città con i giovani ed i fedeli. Invitate, ovviamente, tutte le parrocchie, associazioni e movimenti giovanili casertani.

Alle ore 19 la Famiglia Salesiana ringrazierà il Signore per il dono di San Giovanni Bosco con una solenne celebrazione presieduta da don Pasquale Cristiani, Ispettore dei Salesiani del Meridione e don Franco Gallone, direttore dell’Opera salesiana di Caserta. A conclusione una veglia di preghiera aperta a tutti i giovani e non.

Il 24 settembre i ragazzi dell’Istituto Salesiano recheranno l’ultimo saluto alla reliquia che poi partirà alla volta della casa salesiana di Portici. Un’occasione davvero unica ed irripetibile alla quale sono chiamati a partecipare tutti i cittadini e fedeli, perché, per la prima volta, il Santo sarà a “stretto contatto” con i fedeli in una comunitaria ed intensa preghiera.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico