Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Estorsioni a imprenditori, arrestato Umberto Venosa

 CASAPESENNA. Gli agenti della squadra mobile hanno arrestato Umberto Venosa, 34 anni, di Casapesenna, ritenuto elemento di spicco del clan dei casalesi, ricercato da qualche settimana dopo essere stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’uomo aveva trovato rifugio in un’abitazione a San Marcellino, in via Foscolo, di pertinenza di Giuseppe Verrone, 34enne di Aversa, anch’egli tratto in arresto per favoreggiamento personale aggravato. Denunciata anche la moglie di Verrone, M.A., 24 anni, incensurata.

Il provvedimento cautelare nei confronti di Venosa è scattato a seguito di estorsioni compiute a danno di imprenditori nel campo della distribuzione e dello stoccaggio di gelati per conto della Nestlè, nell’agro aversano. In coincidenza della canonica “scadenza” di Ferragosto, gli emissari del clan, fazione Schiavone, Vincenzo De Luca, 36 anni, Andrea Bortone, 35 anni, e lo stesso Venosa, aveva posto in essere pesanti pressioni nei confronti degli imprenditori, costretti a consegnare una “rata” da duemila euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico