Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Orti sociali, Pd: “Tagliata di nuovo l’acqua agli anziani”

 CASAGIOVE. Già il 31 luglio scorso, dentro la canicola estiva, con un blitz insensato e scorretto, perché condotto senza ricorrere al dialogo, si era interrotta l’erogazione dell’acqua e le poche coltivazioni orticole, messe a dimora con lavoro e passione dai conduttori, appassirono senza poter essere irrigate, per ben otto giorni sotto il solleone.

Oggi, si ricomincia. Sempre in silenzio, sempre senza cercare soluzioni alternative, sempre senza un regolamento approvato. Gli anziani dovranno di nuovo ricorrere alle taniche e al trasporto manuale e faticoso dell’acqua.
Il coordinamento cittadino del Pd, senza posizioni preconcette, ma davanti a fatti che stanno a mostrare quotidianamente, la scarsa attitudine di questo governo cittadino ad affrontare e risolvere problemi, riafferma che gli orti sui quali gli anziani della città tengono in vita i fondamenti della civiltà contadina, dando un senso e un obiettivo al loro tempo libero e, insieme socializzando contro le solitudini dell’era degli individualismi, coniugano un hobby e un servizio sociale di riconosciuta utilità.
Se c’è polemica sui criteri di assegnazione, se c’è critica nei confronti di chi, pare, non abbia rispettato lo spirito che sottende la concessione, c’è anche sacrasanta protesta per l’assenza di direzione e di trasparente partecipazione, mentre un Regolamento giace in attesa dell’esame e dell’approvazione del Consiglio Comunale.
Si dice, ma non c’è alcuna comunicazione formale, che l’uso di acqua potabile per l’irrigazione degli orti non sarebbe legittimo. E solo oggi lo si scopre?… dopo anni di utilizzo? Il coordinamento cittadino del Pd ribadisce richieste già fatte e inascoltate: La garanzia dell’erogazione idrica, senza arbitrarie sospensioni, ricorrendo ad alternative forme di approvvigionamento, non escluso lo scavo di un pozzo, alle quali gli anziano dichiarano voler contribuire; Approvare il regolamento, sentito gli anziani interessati, che faccia chiarezza sui criteri di assegnazione, sulla gestione complessiva, sulle forme di partecipazione degli anziani; Coinvolgere i conduttori nelle scelte attraverso la costituzione di un comitato di gestione, liberamente eletto dagli interessati, con compiti di promozione dell’iniziativa, di partecipazione ai miglioramenti, di controllo delle attività e della gestione dei rifiuti prodotti.
Pd Casagiove

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico