Palma Campania

Calcio, l’Hermes cerca la prima vittoria dopo il pareggio all’esordio

 CASAGIOVE. L’Hermes Casagiove cerca il pronto riscatto, dopo il mezzo passo falso dell’esordio in campionato.

Archiviato con più di qualche rammarico il 3-3 di Palma Campania contro il Rinascita US Vico, la selezione giallorossa scenderà in campo domani pomeriggio, alle 15.30, al “Comunale” di Casagiove contro il Cimitile compagine accreditata dagli addetti ai lavori tra le favorite al salto di categoria. Sarà necessaria la miglior prestazione di Gennaro Monaco e soci per avere la meglio sui napoletani, reduci dalla vittoria per 3-1 sul Cellole alla prima giornata. Per prepararsi al meglio a questo incontro, gli uomini di Enzo Casaccio hanno tenuto un’amichevole giovedì al “Reale” di Capua contro il nuovo sodalizio di Prima Categoria, nato dalla fusione tra Vis Capua ed Ettore Fieramosca.

Il risultato finale è stato di 0-0, ma si sono viste buone trame da parte della squadra casagiovese, la quale deve fare ancora a meno degli infortunati Mingione e Di Gioia anche per la gara di domani. Da parte di tutto l’ambiente, in primis la dirigenza, ci si attende l’immediata replica dell’Hermes che non può farsi scappare i tre punti, qualora voglia tenersi a stretto contatto con la locomotiva Sessana.

Spetta al team manager Salvatore Saldamarco motivare gli atleti, alla vigilia di un match dal valore notevole: “Abbiamo assoluta necessità di ottenere la prima vittoria stagionale. Dopo la brutta prestazione contro una squadra come la Rinascita che avremmo dovuto battere senza patemi d’animo, ci confrontiamo contro il Cimitile, una delle società pretendenti alla vittoria finale. A Palma Campania siamo apparsi opachi e non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco, oltretutto davanti agli occhi della famiglia Corsale al completo”.

Il responsabile della prima squadra giallorossa si esprime su quanto abbiano contato le esibizioni di Coppa Italia in merito alla brutta figura di Palma Campania: “E’ logico che quando giochi contro il San Marco Trotti o la Forza&Coraggio, hai qualche stimolo in più, ma questo non deve essere un alibi. Si può sbagliare partita, quindi dobbiamo rialzarci quanto prima. Penso che non abbiamo ancora raggiunto quel livello di consapevolezza a riguardo la nostra forza di squadra, anche se sono convinto ci arriveremo a breve”.

Intanto, dal fine settimana è giunta una bellissima notizia per l’Hermes. Per la prima volta, i giallorossi si qualificano ai sedicesimi di finale della Coppa Italia, dove affronteranno il Cicciano: “Ci fa onore aver passato per la prima volta il primo turno. La Coppa Italia è una bella vetrina, in cui cercheremo di valorizzare qualche atleta che deve ancora abituarsi alle insidie di questa categoria. Parlo dei vari under ’96 come Bosi, Marino e Iannitti, di cui ne stiamo ancora saggiando la consistenza. Ma noi siamo molto fiduciosi sul loro apporto, poiché è dei giovani il futuro del calcio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico