Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

“L’usato al tempo della crisi”, tavola rotonda al TraspoDay 2014

 PASTORANO. Alla fine del 2011, i veicoli pesanti circolanti in Italia erano poco meno di 533.800; il 59% di questi erano stati acquistati usati, buona parte anche all’estero (il 15%).

Il Sud è la parte del Paese che più attinge al mercato dell’usato, con 29,9%, il Nord Est è, invece, quella che ne fa meno uso, 21,8%; in mezzo il Nord Ovest con il 24,3% e il Centro con il 24%. Da questi dati, forniti dall’Unrae (Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri), appare evidente che gran parte del trasporto italiano, per sopravvivere, si basa largamente sull’usato.

«Oggi, in un momento di grande crisi per il settore e con un parco circolante nazionale ben più vetusto della media europea, 15 anni contro 10, il mercato dell’usato può rappresentare una risorsa importante per il comparto»: ad intervenire sull’argomento è Antimo Caturano, presidente del TraspoDay 2014. «Si tratta di un mercato complesso e variegato dove a strutture ufficiali delle grandi Case si mischiano imprenditori privati, importatori, piccoli commercianti – spiega – Quindi, proprio per affrontare questo tema, per evidenziare la correlazione tra mercato dell’usato e svecchiamento del parco circolante, a TraspoDay 2014, daremo spazio ad una tavola rotonda “L’usato al tempo della crisi”».

«Addetti ai lavori, rappresentanti delle aziende di trasporto, delle grandi Case, degli istituti di credito e giornalisti di settore – continua Caturano – si scambieranno idee, esperienze e informazioni su tutto quanto gravita attorno al mondo dei veicoli usati: dai criteri di scelta alle garanzie, dai finanziamenti alle opportunità offerte dai mercati nostrano o estero».

Il convegno si inscrive nel ricco programma della seconda edizione di TraspoDay, la Fiera del Trasporto e della Logistica, che si terrà nel polo fieristico A1Expo di Pastorano (Caserta) – uscita A1 Capua, dal 6 al 9 marzo 2014. La prima edizione, tenuta nel settembre 2012, ha visto la presenza di oltre 22mila visitatori e di 150 espositori provenienti da tutta Italia e da molti Paesi esteri.

TraspoDay quest’anno ha ricevuto anche un importante riconoscimento, ovvero l’iscrizione nel calendario 2014 delle manifestazioni fieristiche internazionali che si tengono in Italia. Questo titolo, tra l’altro, consentirà alle aziende espositrici di poter ottenere un cofinanziamento, da parte della Camera di Commercio di appartenenza, finalizzato a sostenere le spese per la partecipazione alla fiera.

La tavola rotonda “L’usato al tempo della crisi”, quindi, non sarà che uno dei tanti appuntamenti che, nei quattro giorni della Fiera, vedranno confrontarsi tra loro e con il pubblico politici, sindacalisti, imprenditori e giornalisti sui temi di più grande attualità del mondo del trasporto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico