Campania

Napoli, proteste dei disoccupati e lavoratori Cub: mattinata di fuoco

 NAPOLI. Mattinata di fuoco per la città di Napoli per le proteste che si sono verificate davanti alla sede della Provincia di Napoli e in piazza Garibaldi.

Un centinaio di disoccupati, appartenenti al movimento dei precari Bros Organizzati, ha occupato alcuni binari della stazione Fs di Napoli Centrale, creando problemi sul traffico ferroviario anche per l’occupazione della stazione di Villa Literno di Caserta da parte di un centinaio di dipendenti dell’Indesit. I disoccupati hanno chiesto la convocazione urgente di un tavolo interistituzionale sull’emergenza lavoro.

I lavoratori dei Consorzi di Bacino di Napoli e Caserta, insieme a una cinquantina di colleghi hanno invece protestato davanti alla sede della Provincia di Napoli, perchè senza stipendio da 11 mesi. I dipendenti dei Consorzi di Bacino hanno bloccato la strada antistante con un cassonetto e alcune transenne e si sono stesi sotto un bus dell’Azienda Napoletana Mobilità. La polizia, intervenuta sul posto in assetto antisommossa, è intervenuta per far cessare la protesta.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico