Campania

Agendo 2014, il libro taccuino dedicato al viaggio sociale

 NAPOLI. Buenos Aires, Sydney, Lhasa, Dublino, Rochester, Lampedusa, Berlino, San Cristobal de Las Casas, Bath, L’Avana, Dakar e Istanbul.

Un giro del mondo alla ricerca di nuovi approcci all’ambiente, alla natura, alle tradizioni, alle città che possano suggerire un diverso rapporto anche con le nostre realtà. Questo il filo conduttore di “Agendo2014 Terra” il nuovo libro-taccuino pubblicato da Gesco edizioni, presentato mercoledì 25 settembre alla Feltrinelli Libri e Musica di Santa Caterina a Chiaia.

Ogni luogo è attraversato da uno sguardo diverso, da quello letterario della Bath di Jane Austen a quello da reportage giornalistico della Buenos Aires del Bauen Hotel a quello romanzato di una Istanbul vista con gli occhi di un emigrante alla ricerca del tempo perduto, senza perdere lo spirito critico e l’approfondimento sociale che contraddistingue i prodotti editoriali di Gesco.

Le storie sono firmate dagli scrittori Raffaella R. Ferrè, Vittorio Russo e Amalia Estremi, e dai giornalisti Ida Palisi, Alessandra del Giudice, Maria Nocerino e Luca Romano. Ogni racconto è corredato da informazioni per i viaggiatori e foto scattate da professionisti e non che quei luoghi li hanno attraversati e vissuti, anche solo per un breve periodo.

Alla presentazione, introdotta e moderata da Francesco De Core, redattore capo del quotidiano Il Mattino, sono intervenuti gli scrittori Raffaella R. Ferrè e Vittorio Russo; il dirigente di Gesco Sergio D’Angelo; il console onorario della Germania Giovanni Caffarelli; il presidente dell’Istituto di Cooperazione e Sviluppo Italia Cuba Alessandro Senatore; la studiosa del movimento zapatista Annamaria Beninati. Le letture saranno a cura di Marina Tagliaferri di Un posto al Sole.

VIDEO

Nel corso degli anni Agendo ha raccontato l’impegno sociale da diverse prospettive: La prima edizione nel 2006 fu dedicata alla “fatica” su lavoro e precarietà con i proventi devoluti all’associazione “Annalisa Durante” per un progetto di avviamento al lavoro dei giovani di Forcella. Sono seguiti i racconti di ribelli, immagini e testimonianze di dodici fotografi di fama internazionale per dare volto e voce a persone che, in ogni parte del mondo, hanno avuto il coraggio di ribellarsi alle ingiustizie e alle tirannie, città, con dodici città, italiane e straniere, reali e immaginarie, disegnate e descritte da altrettanti artisti di rilievo nazionale e internazionale, napul’è, clandestini, acqua, agorà, fino alla scorsa edizione con una raccolta di storie di protagonisti dell’impegno sociale.

Un viaggio lungo 9 anni, il cui spirito è contenuto nel titolo: agendO, maschile di “agenda” ma, soprattutto, come il gerundio di “agire”, ambisce a non essere solo un taccuino quotidiano, ma rappresentare concretamente l’impegno sociale di chi lo realizza e di chi lo acquista. “È possibile ancora apprezzare la nostra natura, la nostra arte, la nostra terra senza piangerla? Si può scoprire, ancora, in lei, una bellezza che non ci chieda altro che farne parte?”, scrive nell’introduzione Sergio D’Angelo per spiegare la scelta del tema dell’edizione 2014, “Il tema di agendo 2014 è proprio questo e dal posto che abitiamo ci porta in giroper il mondo, nella speranza che tutto ciò ci insegni a guardare nuovamente anche al nostro Paese”.

L’agenda è stampata in 5mila copie e può essere acquistata nelle principali librerie o presso la casa editrice. È in tre variazioni di colori – nero, turchese e rosso terra – e in versione settimanale. Il progetto grafico e la ricerca immagini sono dello Studio Eikon; l’edizione 2014 è a cura di Ida Palisi e Teresa Attademo, responsabile di Gesco Edizioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico