Aversa

Vigili urbani, sindacati dichiarano guerra al Comune

 AVERSA. E’ una dichiarazione di guerra quella sottoscritta dai rappresentanti sindacati della Cisl-Fp e Diccap Sulpl a conclusione dell’assemblea del personale tenuta nel comando di via Almirante, nel pomeriggio di giovedì, …

… per analizzare a trecento sessanta gradi le condizioni di lavoro della polizia municipale che lamenta carenza di organizzazione del lavoro, carenza di moto, automezzi e strumentazioni necessarie a garantire il servizio. Un atto chiaro in cui, come si legge nel verbale redatto al termine dell’assemblea, “si diffida la dirigenza ad adottare tutto quanto di propria competenza in materia di sicurezza sia in ambito gestionale che tecnico/operativo, in mancanza di tali adempimenti la assemblea ha dato mandato ai rappresentanti sindacali di procedere alla verifica di eventuali violazioni o inadempimenti ed attivare tutte le azioni previste”.

“Si dà atto – inizia la nota – che in data 19 settembre, dalle ore 13 alle ore 15.30, nei locali del Comando di Polizia Locale del Comune di Aversa si è tenuta l’assemblea dei lavoratori appartenenti al comparto Polizia Locale così come convocata dalle sigle sindacali Cisl-Fp e diccap sulpl con il seguente ordine del giorno: Continua variazione orario di lavoro. Totale incertezza sulle risorse destinate alla Polizia Locale. Sicurezza del personale”.

Dopo aver segnalato “un forte stato di agitazione e preoccupazione con riferimento ai continui mutamenti dell’orario di lavoro, alla incertezza sulle effettive risorse destinate alla Polizia Locale, risorse destinate all’acquisto di beni strumentali e funzionali allo svolgimento di servizi e mansioni della Polizia Locale, beni come divise, veicoli, strumenti tecnici ed informatici di supporto”.

“I lavoratori – continua la nota – ribadiscono con forza il problema della sicurezza con particolare riferimento a quelle situazioni in cui si è costretti a prestare servizio in orari e modalità tali da esporre in maniera troppo eccessiva il personale”.

“Si precisano – prosegue la nota – la necessità che eventuali determinazioni e/o azioni vengano assunte in maniera condivisa e congiunta tra tutti i lavoratori interessati visto anche il non recepimento delle difficoltà del personale sempre più esposto sia in termini di sicurezza che di orari di lavoro”.

“Pertanto – sottolineano i sindacati – la assemblea, non avendo i lavoratori ricevuto alcuna risposta conferma lo stato di agitazione, chiede che in tempi brevissimi siano attivate tutte le procedure per l’acquisto di divise, autoveicoli, motoveicoli, strumentazioni tecniche ed informatiche di supporto, avvio di corsi per la formazione ed aggiornamento del personale. Chiede che sia individuato e stabilito un orario di lavoro definitivo per la Polizia Locale. Chiede che siano messe in campo tutte le azioni dovute e necessarie a garantire la sicurezza dei lavoratori”. “Pertanto si comunica che fin da subito non si potrà più garantire la presenza in servizio in divisa”, conclude la nota.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico