Aversa

‘Ritorno di Fiamma’: “Amministrazione lacerata da faida nel Pdl”

 AVERSA. Il comitato cittadino “Ritorno di Fiamma”, attraverso Pino Cannavale, chiama a raccolta le varie anime del centrodestra organizzando un convegno con gli esponenti delle forze politiche cittadine e provinciali che possano essere interessati a mettere in piedi un laboratorio politico nell’area di centrodestra.

All’iniziativa hanno già aderito Gimmi Cangiano, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Vittorio Scaringia, portavoce cittadino di Fratelli d’Italia. “In un momento drammatico per la nostra nazione,– commenta Cannavale – stritolata da una crisi economica senza precedenti ed in balia di un governo incapace ed inadeguato tenuto ostaggio delle instabili “larghe intese “ con un quadro politico nazionale in continua evoluzione reso ancor più confuso dal conclamato fallimento del progetto politico del Pdl e dal conseguente ritorno di Forza Italia l’unica certezza è quanto l’area dell’elettorato di centro destra sia confusa e delusa”.

Per Cannavale “Aversa non fa eccezione con un’amministrazione lacerata dallo scontro interno del Pdl, una maggioranza bulgara ormai arrivata al tutti contro tutti e con l’ex candidato a sindaco di centrosinistra divenuto la vera stampella di un esecutivo in grosse difficoltà ormai prossimo ad un azzeramento forzato della giunta in una città che invece avrebbe bisogno di correre a tutta velocità per recuperare il tempo perso”.

“Non tutta la cittadinanza, però, assiste inerme. – sottolinea Cannavale – Infatti, raccogliendo l’appello di migliaia di elettori di centrodestra che non si sono mai sentiti rappresentati dal Pdl o che da esso si sono sentiti traditi si è formato un comitato spontaneo di cittadini che, ormai è stufo di essere preso in considerazione solo a ridosso delle elezioni per poi vedersi messo da parte, vuole porre fine alla cannibalizzazione della ‘cosa pubblica’ da parte dei soliti professionisti ed affaristi della politica”.

Ma sopratutto l’invito del comitato è rivolto “a tutti quegli elettori di ogni età che non si sentono più rappresentati da questi politicanti, che sentono il bisogno di conoscere e partecipare alla vita amministrativa della città,che hanno preso le distanze dalla politica attuale e che pretendo rispetto e considerazione da parte di chi è stato eletto per amministrare la città”.

“E’ finito il tempo di lamentarsi e di girarsi dall’altro lato,incontriamoci,guardiamoci negli occhi e decidiamo insieme cosa fare del nostro futuro”, conclude Cannavale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico