Trentola Ducenta

Tares, amministrazione punta a evitare rincari

 TRENTOLA DUCENTA. Il sindaco Michele Griffo e l’amministrazione comunale di Trentola Ducenta lavorano, anche in pieno agosto, per evitare che i rincari imposti dal governo centrale con l’introduzione della Tares, che sostituisce la vecchia Tarsu (la tassa sui rifiuti) …

…e che prevede il pagamento direttamente allo Stato dello 0,30% dell’importo totale tramite F24, finiscano col gravare in maniera insostenibile sui cittadini, risultando, in tal modo, forse l’unico comune in Italia ad operare in tale direzione.

Quasi pronto il regolamento per l’applicazione della nuova imposta che sarà sottoposto, nei prossimi giorni anche alla minoranza consiliare onde poter condividere il percorso preordinato ed eventualmente apportare migliorie nell’interesse dei cittadini per evitare ulteriori pressioni fiscali.

“Purtroppo – ha dichiarato il sindaco Griffo – ci troviamo nella scomoda posizione di chi deve applicare un aumento imposto ‘dall’alto’, che prevede di tener conto non solo dei metri quadrati ma anche della composizione dei nuclei familiari per cui potrebbero essere penalizzate le famiglie numerose, senza contare che benefici, in termini di maggiori entrate, non sono appannaggio di chi applica l’aumento ma di chi lo ha imposto e cioè del governo centrale. Tuttavia, pur nella consapevolezza e nella determinazione di voler continuare ad assicurare un servizio ottimale che rimane il nostro primo obiettivo, abbiamo studiato dei correttivi per fare in modo che le somme da pagare rimangano invariate rispetto a quelle versate lo scorso anno, quando, non va dimenticato, abbiamo ridotto di 1,2 euro la tariffa portandola ai 2,50 euro attuali. Abbiamo, così, provveduto a stendere una bozza di regolamento dalla quale risulta che per il 70/80% dei cittadini l’importo da pagare rimarrà invariato rispetto allo scorso anno mentre per alcuni addirittura ci sarà un risparmio. Si tratta, però, soltanto di una prima stesura che presto sottoporremo ai gruppi di minoranza consiliare per eventuali modifiche migliorative”.

“La possibilità di contenere gli aumenti – ha concluso Griffo – deriva anche dall’impegno dei cittadini nella differenziazione dei rifiuti che ci ha consentito di raggiungere percentuali altissime, dall’azione di controllo capillare e dal contenimento della spesa posti in essere dall’amministrazione comunale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico