Sessa Aurunca - Cellole

“Le Porte della Storia”: il bilancio finale

 SESSA AURUNCA. Con il tour guidato del 28 agosto è terminata la manifestazione “Le Porte della Storia, edizione 2013”. L’ultimo itinerario ha registrato la partecipazione di circa 150 persone suddivise in tre gruppi, che si sono alternati nella visita ai principali monumenti di Sessa Aurunca.

A differenza degli ultimi anni si è avuto un notevole aumento dei visitatori, in special modo provenienti da Baia Domizia ma anche residenti, attirati dalla riapertura dell’Aerarium – Tabularium. In questo monumento di età antica, comunemente conosciuto come “terme romane”, si sono avuti circa 300 visitatori in tre ore di apertura. Questi hanno potuto non solo ammirare la bellezza suggestiva del sito ma anche apprezzare la “visita guidata teatralizzata” curata dalla stessa Polidoro e dall’Associazione Officine Kulturali Aurunche.

La collaborazione con altre iniziative culturali curata dalla Polidoro, società di servizi che ha organizzato la manifestazione voluta dall’Assessorato ai Beni Culturali del Comune di Sessa Aurunca, ha sortito gli effetti sperati. Un alto numero di visitatori si è avuto anche in occasione del primo itinerario ed in contemporanea con “Sessa Jazz”.

Un evidente incremento di turisti, sicuramente rimasti soddisfatti dell’offerta turistica, che prevedeva il collegamento tra Baia e Sessa con un bus – navetta, il servizio prenotazioni attivo per tutta la durata della manifestazione e la visita ai monumenti aperti anche in notturna. Proprio questa “novità” è alla base dell’alto numero di partecipanti, che fanno ben sperare per prossime iniziative.

L’assessore ai Beni culturali del Comune di Sessa Aurunca, Italo Calenzo, ha dichiarato: “I risultati sono andati oltre le aspettative della vigilia, tanto da dover raddoppiare il numero di guide e di navette. Pur nelle difficoltà economiche che attanagliano l’Ente si è riuscito a valorizzare i beni culturali presenti sul territorio. E’ intenzione dell’Amministrazione intervenire nei prossimi mesi per proporre alla Soprintendenza ai Beni Archeologici la gestione diretta del Teatro romano al fine di garantirne una adeguata pulizia ed apertura e di organizzare ulteriori eventi culturali che sappiano interessare turisti e residenti”.

Per i turisti che vorranno visitare Sessa Aurunca nelle prossime settimane si consiglia l’app gratuita “SessaAurunca” per android ed apple, ideata e realizzata da Mtk informatica e dalla stessa Polidoro, società attive nel campo delle nuove tecnologie a sostegno dei beni culturali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico