Santa Maria C. V. - San Tammaro

Munno: “Degrado cimitero ereditato dal passato”

Carmine MunnoSANTA MARIA CV. “Il degrado del cimitero, che questa amministrazione ha ereditato da un passato che il consigliere Monaco conosce bene, è un problema che stiamo affrontando per la prima volta con concretezza dopo anni e anni di completo abbandono”.

E’ quanto sostiene l’assessore Carmine Munno, replicando a una nota del consigliere Fabio Monaco. “Non è stato certo il suo intervento – precisa l’assessore – a far scoprire l’incuria del luogo sacro. Basterebbe chiedere agli uffici competenti per sapere che, da tempo, stavano preparando una relazione dettagliatissima sulla vicenda, relazione protocollata ben prima dei video del consigliere con la vocazione della iena televisiva. Quella relazione evidenzia, con chiarezza, la pessima manutenzione di alcuni edifici di proprietà privata, sui quali stiamo predisponendo gli atti necessari”.

Quanto al programmato incontro con i rappresentanti delle congreghe, al quale è stato invitato lo stesso consigliere Monaco, l’assessore Munno precisa che “dopo aver contattato informalmente alcuni invitati alla riunione (che evidentemente quando parlano con Monaco negano la verità), si è concordato di fissare la data direttamente a settembre, visto che alcuni di loro non sarebbero stati disponibili per un incontro immediato. Il consigliere Monaco dimostra, con la sua scorrettezza, di non meritare neanche il garbo istituzionale che gli avevo riservato, contattandolo personalmente. Del resto, lui stesso si riempie la bocca di passati ‘protocolli d’intesa’ e ‘tavoli’ con le confraternite, dei quali lo pregherei di fornirci traccia, risultati e verbali delle riunioni, a meno che non si riferisse ai ‘tavoli’ di qualche ristorante”.

Con riferimento ai recenti furti nell’area cimiteriale, l’assessore chiarisce che “non si registra alcun aumento significativo rispetto al passato e neanche rispetto a quando era in vigore un servizio di vigilanza costoso e inutile. E’ per questo che stiamo valutando la possibilità di una videosorveglianza ad alta tecnologia, che oltre tutto garantirebbe una copertura totale di 24 ore su 24. Non commento neppure, invece, la ridicola affermazione secondo la quale sarebbe l’assenza di quattro Lsu ad aver favorito i recenti furti”.

“Quanto al servizio di navetta – conclude Munno – ricordo al consigliere Monaco che fu proprio l’allora assessore Biagio Di Muro a battersi per l’istituzione del servizio di trasporto pubblico circolare in città e che, se oggi quel servizio non c’è più, bisognerebbe chiedere alla Regione che fine abbia fatto. Si è accorto il consigliere Monaco che si tratta di un problema che riguarda tutta la provincia, come ha recentemente fatto notare il suo stesso leader di partito?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico