Santa Maria C. V. - San Tammaro

Canoni depurazione, accordo con Regione per debiti accumulati fino al 2009

Biagio Di MuroSANTA MARIA CV. Un accordo con la Regione Campania che pone il Comune di Santa Maria Capua Vetere all’avanguardia e, soprattutto, sblocca i finanziamenti già concessi ma “congelati” dall’ente di Palazzo Santa Lucia.

E’ il risultato ottenuto con l’impegno dell’attuale amministrazione comunale, a cominciare dal sindaco Biagio Di Muro e dagli assessori che si sono succeduti al Bilancio, Antonio Scirocco e Carlo Troianiello, con la collaborazione decisiva e costante del settore finanziario municipale.

Il Comune, in pratica, ha definito la propria posizione debitoria sui canoni di depurazione e fognatura – che vengono incassati per conto della Regione Campania, creditrice delle somme per gli anni dal 2002 al 2009 – accordandosi non solo per una rateizzazione in dieci anni, ma stabilendo un principio fondamentale: i canoni saranno corrisposti alla Regione solo se effettivamente incassati e al netto delle spese di riscossione che il Comune sostiene per conto dell’ente regionale.

Secondo la vecchia convenzione del 2001 (che l’attuale amministrazione ha disdettato prontamente, definendo un nuovo contratto nel 2011), il Comune avrebbe dovuto pagare i canoni alla Regione a prescindere dall’effettivo incasso di tali somme. In virtù dell’ingente debito che si era venuto a creare, la Regione aveva “congelato” i finanziamenti già concessi per opere pubbliche, imponendo una sorta di compensazione. L’accordo raggiunto nei giorni scorsi consente, dunque, di sbloccare questi fondi, il che comporterà un’accelerazione nel completamento di alcuni importanti lavori in città, finanziati dalla Regione Campania.

“L’amministrazione comunale – spiega il sindaco Biagio Di Muro – è riuscita a ottenere un risparmio notevole, rispetto ai cinque milioni di euro di debiti che si erano accumulati negli anni fino al 2009. La Regione, infatti, riceverà in dieci anni la somma di un milione e settecentomila euro. Ma, oltre al risparmio, è fondamentale lo sblocco dei finanziamenti, che ci consentirà di portare a completamento, per esempio, i lavori della ex casa comunale, non appena la Regione erogherà materialmente i fondi come promesso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico