Italia

Sicilia: soccorsi due barconi con 350 migranti a bordo

 SIRACUSA. Due barconi sono stati intercettati e soccorsi al largo di Siracusa alle prime luci dell’alba di mercoledì 28 agosto.

I profughi portati nel porto siciliano sono circa 350 persone, tra di loro anche una bambina di soli 4 giorni, nata durante la navigazione. La piccola e la sua giovane mamma sono in buone condizioni fisiche e sono state immediatamente assistite dal personale della Croce Rossa, sulla banchina del Porto Grande.

Il primo barcone è stato intercettato a 70 miglia dalla costa dalla nave “Foscari” della Marina Militare dopo che era stato avvistato da un aereo della stessa Marina, decollato dalla base di Sigonella nel pomeriggio di ieri, martedì 27 agosto. I migranti sono stati trasbordati, con grande difficoltà a causa del mare molto mosso, su tre motovedette della Guardia costiera che hanno poi navigato di conserva con un’unità della Guardia di finanza fino al porto siracusano.

Complessivamente sono 199, tra i quali 48 bambini e 51 donne. Poche ore dopo, un secondo barcone è stato segnalato da un motopesca a 15 miglia da Capo Murro di Porco. A bordo del barcone c’erano 155 persone, che sono state raggiunte e imbarcate su due motovedette della Capitaneria di porto per essere anche loro condotti nel porto di Siracusa. Anche in questo caso, a bordo ci sono donne e bambini.

I profughi hanno dichiarato, in maggioranza, di essere siriani. Ieri sera sulle coste di Siracusa era giunto un altro barcone, che si era incagliato su un basso fondale a pochi metri da riva nella zona di Punta Milocca. Dopo l’approdo, i passeggeri hanno raggiunto terra e si sono dispersi nella zona. Le forze dell’ordine, riferisce la Guardia costiera stamattina, ne hanno rintracciato una cinquantina, dal cui racconto emerge che a bordo ce n’erano più del doppio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico