Gricignano

Arriva Di Cecca, un carico di grinta per la Corpora

Mariangela Di CeccaGRICIGNANO. Il parco schiacciatrici della Corpora Gricignano si arricchisce di un altro nome importante: Mariangela Di Cecca, materana classe 1986 e proveniente dal Sabaudia ha firmato e disputerà, col club presieduto da Tina Musto e disputerà, il primo storico campionato di serie A.

Per la Di Cecca si tratta di una chance molto importante per la sua carriera, come si evince dalle sue prime parole in bianco-blu: “La chiamata del Gricignano non poteva non essere accolta con grandissimo entusiasmo. Da un lato nella città di Sabaudia avevo trovato un certo equilibrio, dall’altro dopo l’annata sfortunata che abbiamo trascorso avevo voglia di confrontarmi ad alti livelli, di rimettermi in gioco su standard elevati, ed è esattamente quello che la Corpora mi ha proposto”.

Accanto all’aspetto relativo alla carriera ci sono anche motivazioni tecnico-tattiche alla base della scelta della schiacciatrice: “Giocare accanto a Drozina potrà farmi rendere al 100%. Una palleggiatrice forte rende più forti tutti gli altri compagni, e voglio essere la dimostrazione vivente di questo vecchio adagio della pallavolo. Questa teoria è ancora più valida da quando il livello, negli ultimi anni, si è leggermente abbassato per via delle difficoltà economiche di molti club”.

Riguardo al suo ruolo nel roster allestito dalla Corpora, Mariangela ha le idee chiarissime: “Nel mio anno di A2 a San Vito partivo da settima e mi sono ritrovata a giocare quasi più di tutte le altre. Quest’anno ho colleghe di reparto fortissime e titolate, ma io non ho firmato per rimanere a bordocampo durante le partite. A Sabaudia sarei potuta rimanere ed essere la protagonista: se ho scelto di mettermi in gioco in maniera così importante è perché amo le sfide e amo vincerle. Ne è dimostrazione il modo con cui ho trascorso l’estate: beach volley e palestra”.

Intanto, la Lega Femminile ha diramato i calendari della stagione 2013/2014 di A2. Per la neopromossa Corpora il primo mese e mezzo sarà un vero e proprio battesimo del fuoco: esordio a Pavia (l’anno scorso quinta), prima in casa contro Monza, detentrice della Coppa Italia di B. A seguire due trasferte durissime: Soverato e San Casciano, per poi ritornare in casa contro una delle protagoniste dell’estate, la Beng Rovigo. Ultima giornata contro Bolzano, squadra eliminata dalla finale playoff di B e ripescata nei giorni scorsi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico