Frignano - Villa di Briano

La provocazione di Golia: “Voglio 100 mq di piazza per farci una casa”

 FRIGNANO. “Chiedo che mi venga concessa la concessione di cento metri quadri di suolo pubblico al centro della piazza della Repubblica, al fine di costruirvi una abitazione”.

La frase, a sfondo chiaramente provocatorio, non è frutto della immaginazione ma è davvero apparsa in una istanza depositata in Comune il 19 luglio scorso. La insolita “domanda di concessione” è firmata da uno degli ultimi esponenti politici dichiaratamente di centro, militante dell’Udc ed ex consigliere comunale, Mario Golia, molto vicino al consigliere di minoranza Franco Pagano.

“La piazza – scrive Golia nel documento protocollato al n. 9454 – è ormai inutilizzata ed abbandonata”. Secondo Golia gli esercizi commerciali che vi si affacciano sono allo stremo; rischiano la chiusura e la classe politica locale attualmente al potere (maggioranza ed opposizione per il politico – provocatore devono dividersi equamente le colpe) non sembra curarsi di questa situazione di degrado, troppo “impegnata a sprecare soldi in opere inutili, incurante di quelle già esistenti e lasciate in stato di abbandono”.

Una provocazione che affonda probabilmente le proprie radici nel malcontento scatenatosi in paese, all’indomani della manifestazione di moda e bellezza (Miss Agro) da sempre tenuta in piazza della Repubblica e quest’anno svoltasi in un area periferica del paese, adiacente alla stazione di rifornimento della famiglia del sindaco.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico