Esteri

Egitto, 24 poliziotti uccisi in attentato. Atteso vertice Ue

 CAIRO. Inizia nel segno del sangue la settimana in Egitto. Circa 24 poliziotti sono stati uccisi nel nord del Sinai mentre erano a bordo di un autobus.

Le esplosioni hanno investito due autobus a bordo dei quali viaggiavano i militari e altri due soldati sono rimasti feriti nell’attacco.

+Nei prossimi giorni si terrà il vertice straordinario dei ministri degli Esteri dell’Ue che decideranno le misure da adottare per rivedere i rapporti diplomatici con l’Egitto. Tra le opzioni c’è la possibilità di sospendere gli importanti programmi di cooperazione economica con Il Cairo.

Lunedì mattina si è tenuta a Bruxelles una riunione del comitato politico e di sicurezza dell’Ue: gli ambasciatori dei 28 sono chiamati a fare il punto della situazione per trovare e coordinare posizioni e azioni comuni nei confronti del Cairo, con l’obiettivo di fermare le violenze e far riprendere il processo democratico. Si preannuncia un’altra settimana difficile, dunque, in Egitto dove il bilancio dei morti nel week end è di 38 persone.

Domenica è saltata la grande manifestazione al Cairo, i Fratelli Musulmani hanno cancellato due dei cortei citando preoccupazioni per la sicurezza dei partecipanti.

Ma la precauzione non è servita a scongiurare del tutto nuovi atti di violenza. I militari hanno controllato i documenti a tappeto e hanno arrestato oltre 1000 sostenitori dell’ex presidente Mohamed Morsi.

A poco sono valsi i tentativi di mediazione con l’esercito, nel tentativo di creare una ponte per fare uscire illesi gli uomini, un centinaio di irriducibili non sono arrivati a un compromesso e si sono barricati tra le mura della moschea. Lo sgombero ha sfiorato ancora una volta la carneficina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico