Cesa

Liguori: “Altro che festicciole, abbiamo chiuso vertenza su debiti acqua”

Cesario LiguoriCESA. “Mentre qualcuno, invece di preoccuparsi dei vecchi debiti del Comune, si lamenta perché il Comune non organizza festicciole varie, abbiamo chiuso, dopo alcuni mesi di trattative, la vertenza con la Regione relativa ai debiti per forniture idriche e canoni di depurazione e fognatura dal 2007 al 2010”.

Lo annuncia il sindaco Cesario Liguori, che spiega: “Su un debito complessivo di 539.731,01 euro relativo alle liste di carico emesse, abbiamo ottenuto che il credito esigibile da parte della Regione sia solo di 208.661,25 euro in quanto effettivamente incassato dal Comune e non riversato alla Regione, sui quali si attiverà la compensazione con i contributi regionali sui mutui. Con nota 563034 del 2 agosto scorso il responsabile del settore del ciclo integrato delle acque, dottor Michele Palmieri, comunicava a tutte le strutture regionali che ‘di seguito alle precedenti note, con le quali vennero trasmessi gli elenchi dei comuni debitori nei confronti della Regione Campania sia per forniture idriche che per canoni di depurazione, si comunica che il Comune di Cesa ha provveduto a regolarizzare il debito maturato. Il Comune di Cesa, pertanto può essere eliminato dall’elenco dei Comuni debitori e rimesso in bonis ex Dgr 816 del 2012’”.

“In virtù di tale nota – conclude il sindaco – sono sbloccati i pagamenti che la regione doveva effettuare al Comune. Questi sono fatti concreti sui quali ci misuriamo e dai quali si valuta l’impegno di questa amministrazione sul risanamento dei conti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico