Caserta

Desiderio (Pdl): “Maggioranza tranquilla, chi ha malesseri lo spieghi ai cittadi

 CASERTA. “Il nostro unico scopo è adempiere al mandato degli elettori che hanno premiato la coalizione di centrodestra. Per fare questo è necessario e indispensabile quanto svolgiamo quotidianamente, con responsabilità e impegno.

Ciò che accade fuori di questo metodo danneggia irrimediabilmente questo percorso, al di là di ogni enunciazione e considerazione. I cittadini da troppi mesi assistono al ripetersi di episodi immotivati comprendendo però molto bene il nostro impegno e distinguendo le posizioni di ciascuno. Non sarà certo un caso se poi, al momento delle consultazioni elettorali, scelgano la responsabilità e l’impegno, piuttosto che altro”.

Lo dichiara Roberto Desiderio, capogruppo consiliare del Pdl al Comune di Caserta. “Anche lo svolgimento dell’ultimo Consiglio Comunale ha presentato queste duplici vesti della politica – prosegue Desiderio – . Sarebbe il caso che lo comprenda anche chi continua a perseguire atteggiamenti e comportamenti che producono solo confusione. Ma alla confusione va sbarrato il passo almeno nell’analisi dei risultati che deve essere veritiera e per quanto riguarda la maggioranza consiliare che sostiene il sindaco Del Gaudio è chiarissima. Questa Amministrazione ha fondato il suo percorso politico-amministrativo sul confronto. Ogni azione, anche quelle che devono determinare atti da votare in Consiglio, è il frutto preliminare del dialogo tra le componenti della maggioranza e con la giunta. Anche per l’ultimo Consiglio c’è stato un pre Consiglio, animato da un dibattito approfondito. Dov’era chi poi in Consiglio ha sollevato eccezioni alle delibere da votare? Perché non ha scelto la strada preventiva di una discussione interna alla maggioranza? Ogni malessere, anche il più acuto, può e deve ricevere le dovute cure nella legittima alternanza delle opinioni della maggioranza e in piena trasparenza. A questo punto ogni diverso tentativo sembra, in una maniera sempre più marcata ed evidente, contrassegnato da altri intenti, da altri argomenti, da questioni che non attengono a ciò di cui si discute. Azioni vane, che non fermano il nostro cammino. Anche quanto pubblicato da qualche parte confonde le acque: la nostra maggioranza ha avuto i numeri utili all’approvazione degli atti in Consiglio, sufficienti a contrastare anche qualsivoglia diversa collocazione degli altri voti”.

“Il nostro metodo – aggiunge il capogruppo del Pdl – può essere per qualcuno difficile e ostico ma, all’insegna della trasparenza, produce risultati, come quelli concordati responsabilmente a livello istituzionale, che il voto del Consiglio ha determinato e che sabato potremo con soddisfazione presentare al ministro per i Beni Culturali. Il resto sono ragnatele e vuote strategie che non ci appartengono”.

“Se qualcuno ritiene che il malessere espresso non sia stato ben compreso – conclude Desiderio – lo renda evidente innanzitutto ai cittadini, che restano i nostri unici giudici. Lo spieghi chiaramente a loro, senza dimenticare che la gente vuole ascoltare cose concrete, non parole e lamentele indistinte. Rifletta per quanto ancora può fare, chi ha deciso di continuare anche in questi giorni questa immotivata attività. Potranno giovarsene tutta la città e le forze politiche di centrodestra che sostengono la giunta Del Gaudio e che stanno procedendo, senza alcun timore, sulla strada tracciata dall’amministrazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico