Caserta

Costringe donna a prostituirsi: albanese arrestato dai carabinieri

 CASERTA. A Caserta i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia hanno arrestato, in flagranza, per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, il cittadino albanese Gojart Qylhanxhiu, 34 anni, domiciliato a San Felice a Cancello.

Una pattuglia di carabinieri motociclisti, mentre transitava in viale delle Industrie, è stata fermata da una donna bulgara in evidente stato di alterazione psicofisica che, con qualche difficoltà, denunciava di essere costretta a svolgere l’attività di meretricio da parte dell’arrestato. La stessa riferiva che l’uomo stava per arrivare e che le avrebbe sicuramente fatto del male. A tale richiesta i carabinieri hanno subito soccorso la donna ed atteso l’arrivo dell’uomo che non è mancato all’appuntamento.

Sul posto, naturalmente, non ha trovato la bulgara, dalla quale avrebbe preteso il versamento delle somme guadagnate prostituendosi, ma la pattuglia dei militari dell’Arma che lo ha arrestato e accompagnato nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Gli ulteriori accertamenti svolti nell’immediato hanno consentito di confermare le accuse mosse dalla vittima e l’albanese è stato posto a disposizione della competente autorità giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto. La donna, invece, è stata affidata ad un centro dove potrà ricevere le cure necessarie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico