Campania

Strage bus, fiaccolata per le vittime. Messa il 3 settembre

 NAPOLI. Nel trigesimo del tragico incidente di Monteforte Irpino, l’amministrazione comunale di Pozzuoli commemorerà le 39 vittime nel corso di una santa messa che si terrà martedì 3 settembre, alle ore 19, nella concattedrale San Paolo di Monteruscello.

La messa sarà presieduta dal vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella. Saranno presenti il sindaco Vincenzo Figliolia, gli assessori e i consiglieri comunali di Pozzuoli. L’amministrazione ha inoltre rinnovato il proprio cordoglio alle famiglie colpite dal lutto attraverso un manifesto affisso per le strade della città.

Intanto, proseguono gli accertamenti dei periti sul luogo dell’incidente. “Bisogna verificare le ragioni del crollo delle barriere di sicurezza, anche perché un dato è chiaro a tutti: quelle persone sono morte cadendo già da quel l’altezza”. A sottolinearlo, nel giorno del sopralluogo sul viadotto da dove lo scorso 28 luglio è precipitato il bus, causando la morte di 39 persone, è Antonio Mirra, legale di Ciro Lametta, autista del bus rimasto anche lui vittima dell’incidente.

Mirra esprime piena fiducia nel lavoro dei periti e della magistratura e invita tutti “ad essere cauti e ad attendere l’esito delle perizie prima di arrivare a conclusioni”. Non sottovaluta affatto le eventuali problematiche meccaniche del bus, “rappresentano un quesito autonomo rispetto alle barriere”. “Bisogna capire bene il tipo di urto e con che angolo è avvenuto – ribadisce – quello che a me interessa dimostrare è che l’autista Ciro Lametta non ha responsabilità nella causalità dell’incidente”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico