Aversa

Polizia municipale, scintille tra commissione e comandante

 AVERSA. Sulle questioni del mancato acquisto di vestiario e la mancata sostituzione dei veicoli in disuso o danneggiati al punto da dover essere rottamati, segnalate in una mail inviata in redazione da operatori della polizia municipale, interviene il presidente della commissione bilancio Luigi Vargas.

“Come commissione a gennaio 2013 – dice – avevamo dato precise garanzie e indirizzi al dirigente della polizia municipale, ma nulla è avvento”. “Gli agenti – continua Vargas – spesso utilizzano indumenti propri in mancanza di vestiario estivo, mai acquistato, e le vecchie moto dei vigili sono sempre al loro posto”.

“Eppure avevamo anche assegnato dei fondi per fare fronte a tali problematiche. Per questo sollecitiamo il dirigente dell’area a provvedere quanto prima, altrimenti il lavoro della commissione viene mortificata”, conclude il consigliere che nella riunione dello scorso gennaio, insieme ai componenti dell’organismo comunale Rosario Capasso, Imma Lama e Salvatore Candida, aveva indicato una serie di veicoli e le motivazioni che imponevano alla commissione di consigliarne l’alienazione.

In particolare, i veicoli ai quali si faceva riferimento erano sei Moto Guzzi non marcianti, il cui valore di mercato – osservava la commissione – non superava i mille euro, e due Fiat Scudo, immatricolate negli anni 2001 e2002, una Fiat Punto immatricolata nel 2002. Inoltre, con l’obiettivo di ottimizzare le spese inerenti il parco moto in dotazione alla polizia municipale, costituito da 4 scooter Scarabeo e 2 Pegaso, avendo constatato che questi mezzi gravavano e gravano annualmente sul bilancio dell’Ente per circa 7mila euro, solo per spese di l’assicurazione e tassa di possesso, a fronte di una percorrenza di pochi chilometri al giorno la commissione aveva ipotizzato la possibilità di sospendere l’assicurazione dei mezzi nel periodo invernale.

Ad oggi nulla è ancora cambiato, da qui il nuovo intervento di Vargas che ha ottenuto risposta dal comandante del corpo. “Per quanto riguarda i veicoli da dismettere, il primo avviso di gara – avrebbe replicato a Vargas il responsabile della polizia municipale – è andato deserto, non ci sono state manifestazioni di interesse ad acquistare le motociclette”. “Adesso – continua – abbiamo due opzioni, abbassare i prezzi per rimetterle in vendita oppure scegliere la strada della rottamazione”.

Quanto all’eventuale rimessa in vendita il dirigente comunale aggiunge: “Non ho ancora emesso il nuovo bando perché essendo scaduto il primo alla fine di giugno, non era conveniente fare scadere il secondo in pieno periodo di ferragosto. In ogni caso, mi appresto a chiedere un atto di indirizzo sul da farsi”.

Circa la questione del vestiario il comandante precisa che la procedura per la consegna non è semplice e richiederebbe due mesi. “Con le risorse ridotte che ci ritroviamo non saremmo mai riusciti ad avere il vestiario nuovo in tempo per l’estate. A questo punto – conclude – è meglio pensare a quelle invernali, visto che effettivamente la copertura finanziaria c’è”. Una tesi che lascia perplessi i componenti della commissione bilancio dal momento che la prima sollecitazione fatta al dirigente dall’organismo consiliare c’era stata lo scorso gennaio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico