Aversa

Differenziata, Della Valle ripropone modifica eco-calendario

Gino Della ValleAVERSA. La percentuale di raccolta differenziata raggiunta a giugno supera il muro del 55% e la notizia viene accolta con soddisfazione dal consigliere comunale del Pdl Gino Della Valle, che ribadisce una proposta fatta di recente per migliorare il servizio.

“Ho più volte rappresentato al sindaco per iscritto, ed anche in Consiglio Comunale, che sarebbe opportuno intervenire subito per una rimodulazione del cosiddetto ‘eco-calendario’ settimanale. Questa semplice modifica, che tra l’altro non avrebbe oneri per il Comune di Aversa, farebbe fare un balzo in avanti qualitativo e quantitativo alla raccolta”, sostiene Della Valle, che aggiunge: “Dovremmo tarare il nuovo calendario settimanale in modo tale da avere una sola frazione da prelevare al giorno o abbinare due frazioni che non possono essere confuse, come il multimateriale e l’umido, per evitare che nella fase di raccolta venga mischiato tutto dando così la sicurezza al cittadino che i suoi sforzi non siano vanificati a valle. Altri Comuni hanno percorso questa strada con successo risolvendo i problemi in modo strutturale”.

“Questa questione della variazione del calendario – continua Della Valle – è in campo da mesi e potrebbe portare a costo zero per il nostro Ente un incremento della differenziata sia per quantità che per qualità. Ciò vorrebbe dire, più contributi Conai, una minor quantità di rifiuti indifferenziati conferiti in discarica e una minore costo per la frazione umide che si potrebbero tradurre, non solo in una città più vivibile e bella ma anche in un significativo abbassamento della Tarsu”.

“La Senesi – spiega Della Valle – si disse subito d’accordo e fece sapere in via ufficiale che una tale riorganizzazione nella raccolta non solo migliorerebbe la raccolta porta a porta ma darebbe la possibilità di liberare qualche unità da destinare al servizio di ramazza. La decisione del Sindaco, però, tarda a venire e il calendario di raccolta differenziata è ancora quello con cui si diede avvio alla raccolta “porta a porta” due anni fa”.

“Ora – commenta ancora il consigliere – leggo che il primo cittadino si sarebbe convinto a delle modifiche che, purtroppo, non è dato conoscere. In Commissione Ambiente non è giunta alcuna notizia e quindi bisogna aspettare qualche Determina o Ordinanza sul sito del Comune per partecipare alla scelta. Credo che il controllo e l’eventuale repressione Nucleo Ecologico della Polizia Municipale, costituito cinque anni fa, sia un lavoro importantissimo che ci potrebbe aiutare a far crescere la differenziata, ma il lavoro del Nucleo è stato frenato vistosamente dalla decisione di formare una forza di contrasto al fenomeno dei roghi nelle campagne dei Comuni limitrofi”.

Mesi fa Della Valle propose anche l’acquisto, ammortizzabile degli anni di contratto che ancora ha la Senesi, di macchine per la raccolta premiale di plastica e vetro (‘Ecobank’) da collocare in alcuni punti della città. E lanciò anche la proposta di inserire nel Piano triennale delle opere pubbliche la realizzazione nel Parco Coppola di due impianti di raccolta di rifiuti interrati con annessi Ecobank per avviare la raccolta premiale in quella zona e, nel contemp,o risolvere il problema strutturale di quel quartiere.

“Attendo ancora fiducioso una risposta – conclude il consigliere – o che, magari, qualcuno mi dica che è tutta demagogia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico