Aversa

Approvato il piano di razionalizzazione della spesa

Guido RossiAVERSA. E’ stato approvato in sede di giunta comunale su proposta dell’assessore al bilancio Guido Rossi, il piano di razionalizzazione e riqualificazione della spesa per il triennio 2013-2015.

Adottato per la prima volta dal Comune di Aversa, il piano è suddiviso per tipologie di spesa e ciascuna di esse è stata analizzata partendo dalla situazione attuale e relativamente alle spese sostenute nell’anno 2012, per poi programmare azioni per la razionalizzazione relativamente agli anni successivi.

“La struttura del bilancio di previsione di quest’anno, ancor più dell’anno trascorso, nella parte della spesa corrente, appare ingessata in quanto presenta un grado di rigidità sempre più elevato”, ha spiegato l’assessore Rossi, continuando: “Le riduzioni già apportate da questa Amministrazione, dovute all’indirizzo strategico che ci si è imposti sin dall’insediamento, alla carenza finanziaria ed anche quelle imposte dalla norma, preclude la possibilità di interventi di riduzione significativi salvo intaccare in maniera importante gli standard qualitativi di erogazione dei servizi ai cittadini. L’amministrazione in carica, dovendo far fronte ad una sostanziosa riduzione delle rimesse dello Stato ed al rispetto dei vincoli di restrizione delle spese correnti, previste dal Patto di stabilità, ha comportato un monitoraggio anche su spese obbligatorie, essendo già ridotta al minimo la spesa discrezionale. Il Comune di Aversa, con delibera di giunta del 25 luglio, dopo anni di carenza, si è dotato di un piano triennale di riduzione delle spese”.

In particolare, si procederà all’estensione della pec – posta elettronica certificata – attraverso la quale il Comune interagirà eliminando così costi postali; alla diffusione della firma digitale, del protocollo informatico; all’attivazione di tutte le procedure necessarie all’acquisizione del protocollo generale dei documenti in formato digitale; dell’attivazione in modalità client-server del software per la gestione degli atti amministrativi del Comune di Aversa; della trasmissione dei cedolini al personale dipendente via mail.

“Tali azioni e misure – spiega Rossi – dovranno portare ad una politica di sostituzione delle dotazioni strumentali (fotocopiatrici, fax e stampanti) con apparecchiature multifunzione (fotocopiatrici associate a stampanti con scanner e fax), al fine di ridurre, sia il numero di apparecchiature da mantenere, sia le spese per le forniture necessarie al loro funzionamento”.

Altre azioni sono state programmate anche nell’ambito della telefonia con l’utilizzo della tecnologia Voip anche nella casa comunale attraverso la cui installazione si procederà a ridurre i costi, ridefinire i bisogni, migliorare la programmazione e semplificare il processo di acquisto. Razionalizzazione anche nelle spese relative ai consumi elettrici e di gas con la predisposizione di una gara al fine di individuare un nuovo gestore per ridurre i costi base predisponendo le condizioni necessarie al rilascio a favore del Comune di Aversa, da parte della società di certificati di qualità (certificati bianchi).

Il piano di razionalizzazione e riqualificazione della spesa per il triennio 2013-2015 prevede anche interventi sulle autovetture di servizio (partendo dalla rinuncia, avvenuta lo scorso anno da parte del sindaco Giuseppe Sagliocco, dell’auto blu di servizio) il cui uso sarà ulteriormente ottimizzato.

Infine, per razionalizzare le spese e valorizzare al meglio il patrimonio immobiliare dell’Ente, l’amministrazione comunale si impegna ad aggiornare costantemente la base dati numerica e cartografica del patrimonio, procedendo alla dismissione dei beni immobili valutati non strategici per il Comune o alla cessione di vario titolo di quei beni che non trovando adeguato utilizzo interno all’Ente possono invece trovare, da parte di soggetti terzi, utilità compatibili con le finalità istituzionali del Comune.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico