Villa Literno

Abuso d’ufficio, prosciolto l’ingegner Valentino

 VILLA LITERNO. Il gup del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Scognamiglio, ha prosciolto dall’accusa di abuso d’ufficio l’ingegner Claudio Valentino, attuale responsabile dell’Utc del comune di Orta di Atella.

La vicenda oggetto della sentenza di assoluzione riguarda questioni urbanistiche del comune di Villa Literno, risalenti all’anno 2008. Secondo l’accusa, Valentino, in quanto tecnico dell’Utc di Villa Literno, aveva rilasciato a Vincenzo Bocchino, Annunziata Musto e Tammaro Tavoletta dei permessi a costruire illegittimi. In relazione a questi permessi a costruire la Procura aveva sostenuto la illegittimità del rilascio in quanto non rispettavano la normativa vigente.

La difesa del tecnico comunale, rappresentata dagli avvocati penalisti Enzo Guida e Mauro Valentino, ha sostenuto, invece, che vi era stato un rilascio conferme alle leggi vigenti ed agli atti amministrativi. Peraltro, i permessi a costruire erano supportati anche da pareri legali a sostegno del rilascio, nonché sentenze del Tar Campania che autorizzavano i permessi a costruire in determinati casi.

Dopo la discussione dei legali, il gup ha prosciolto Valentino ed i privati che avevano beneficiato del permesso a costruire, ritenendo che il fatto non costituisse reato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico