Trentola Ducenta

Storia e cultura, riapre la Pro-Art

 TRENTOLA DUCENTA. Dopo 12 anni riapre la Pro-Art, fucina cittadina di storia e di cultura, associazione per il coordinamento, la promozione umana e sociale. L’appuntamento c’è stato domenica sera, nella storica sede di via Roma.

Ad accogliere i convenuti, il presidente del sodalizio Anselmo Grassia, che ha detto: “La crescita civile e culturale del nostro territorio è stato e resta un costante impegno da perseguire permanentemente. Nel nostro programma ci sono l’attività culturale e la diffusione della legalità, in coordinamento con le altre realtà associative del territorio comunale ed anche oltre i confini territoriali. Continueremo, inoltre, a promuovere l’arte e gli artisti che danno lustro al nostro territorio, contribuendo ad alimentare la cultura e l’importanza dei valori umani, prima ancora dei successi”.

Tra gli intervenuti il Pastore della Chiesa Evangelica Gosplel, Kingdomliff Ministry, che ha sede di fronte alla Pro-Art, Godson Dike, che, dopo i ringraziamenti e la preghiera con l’inno alla Pace, ha detto: “La pace dei popoli passa attraverso la promozione umana, al centro sempre la persona con i suoi diritti i suoi doveri le sue libertà. La Parola del Vangelo è guida sicura, è tesoro, appartiene ai popoli di tutto il mondo. Bisogna sempre amare gli altri come se stessi con la grazia e la fraternità che hanno il loro luogo più alto sulla Croce, dove il Cristo non salva se stesso, ma apre la porta del Paradiso”.

Il sindaco Michele Griffo commenta: “La Pro-Art si è distinta per le lodevoli attività di promozione umane e sociali, che hanno fatto conoscere il nostro territorio anche oltre i confini regionali. Oggi la Pro-Art riprende le attività, non basato sul ricordo dei successi del passato, ma come punto di partenza per nuovi ed esaltanti obiettivi”.

 Alfonso Eramo, presidente del consiglio comunale: “L’integrazione, i giovani, il tempo libero non si mescolano, al contrario sono temi di un approfondito incontro che continuerà a spalancare le porte della Pro-Art”. Raffaele Di Lauro: “La continuità della Pro-Art è impegno continuo di ciascuno di noi, per la legalità non parolaia, oltre che per la promozione e la crescita sociale,economica e culturale, che interessa tutto il territorio”.

Tra gli ospiti il consigliere delegato alle attività sportive e culturali, Antonio Nebiante, e Giuseppe Apicella, capogruppo di opposizione in Consiglio comunale.

di Franco Musto

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico