Teverola

I Gd: “L’Indesit è italiana, non turca”

 TEVEROLA. I Giovani Democratici di Teverola, al grido “L’Indesit è italiana, non turca”, hanno preso parte al corteo di protesta degli operai Indesit contro il piano di riassetto dell’azienda di Fabriano che prevede, solo per gli stabilimenti di Teverola e Carinaro, 540 esuberi.

“Nonostante la pioggia – fanno sapere i giovani del Pd teverolese – eravamo lì, a gridare e camminare al fianco degli operai, per dimostrare il nostro sostegno”. “Più che un corteo di protesta – sottolineano i Gd – sembrava un corteo funebre, che anticipava la morte di una delle aziende più importanti del nostro territorio e che ha segnato la storia della nostra città. Ormai non è altro che un malato terminale a cui si cerca di staccare la spina, ma migliaia di persone oggi hanno dimostrato di voler tenere in vita l’Indesit, che è italiana e tale deve rimanere”.

“Il lavoro – continuano i Gd – è un diritto sacro sancito all’interno del nostro testo costituzionale e va difeso da tutti, non solo da chi rischia di perderlo. Ecco perchè sosteniamo la lotta degli operai, che invitiamo a non mollare, con l’auspicio che vinceremo tutti assieme”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico