Sessa Aurunca - Cellole

Discarica “La Selva”, Scotto (Sel) presenta interrogazione al ministro

Arturo ScottoSESSA AURUNCA. Depositata l’interrogazione parlamentare a firma del deputato Arturo Scotto, di Sel, e diretta al Ministro per l’Ambiente, in merito alla delicata situazione ambientale in cui versa il Comune di Sessa Aurunca.

Nel testo dell’interrogazione sono poste all’attenzione del ministro Orlando tutte le questioni più urgenti: dalla sempre attesa bonifica della discarica “La Selva”, di cui si ripercorre l’intera vicenda fino all’incendio del settembre 2011, a quella del sito di stoccaggio “provvisorio” in loc. Cotoniera; le delicate vicende giudiziarie che hanno coinvolto la Sogin e la gestione dello smantellamento della centrale nucleare, nonché quelle inerenti i lavori al km 160 dell’Appia, dove sarebbero stati sversati ed occultati sotto il manto stradale rifiuti pericolosi. L’interrogazione si chiude con la richiesta di istituire un tavolo Stato-Regione Campania per arrivare rapidamente alle bonifiche necessarie sul territorio del comune di Sessa Aurunca, e anche di velocizzare il processo di istituzione del registro dei tumori in Campania, strumento fondamentale per arrivare ad un dato statistico sull’incidenza tumorale (attualmente sono avviate le procedure per istituirlo in provincia di Caserta, ma i tempi sono lunghi).

Domenico Palmieri, coordinatore del circolo Sel “Vassallo” e membro del coordinamento provinciale, commenta: “Ancora oggi assistiamo purtroppo alla vergogna di alte cariche dello Stato che attribuiscono l’elevato livello di incidenza tumorale unicamente agli “stili di vita” malsani che condurrebbe chi vive nei nostri comuni, rifiutando il collegamento tra inquinamento e tumore in maniera quasi religiosa, con argomentazioni simili a quelle di chi nega il nesso evolutivo tra uomo e primate: una rincorsa all’infinitesimale anello di collegamento. Appena Sinistra Ecologia e Libertà è entrata in Parlamento, ci siamo attivati affinché le istanze del nostro territorio giungessero all’attenzione dei massimi livelli istituzionali e, come annunciavamo in occasione della manifestazione ‘Appia Pulita’, con l’aiuto di Arturo Scotto, deputato campano di Sel e Coordinatore regionale del partito, abbiamo interrogato direttamente ed ufficialmente il Ministero dell’Ambiente affinché si esprimesse sulla necessità delle bonifiche del territorio Aurunco. Continueremo a lavorare ai massimi livelli su queste e su tutte le problematiche del nostro comune, a partire soprattutto da quelle in cui l’inerzia di questa Amministrazione diventa ogni giorno più pericolosa ed inaccettabile, come sull’urgentissima questione dei lavori al ponte De Cicco”.

Pietro Di Sarno, coordinatore provinciale Sel Caserta, sottolinea: “Con il duro e appassionato lavoro politico siamo convinti che si possa fare tanto ed incidere anche quando si è all’opposizione, come abbiamo dimostrato in più occasioni. La federazione provinciale casertana di Sinistra Ecologia e Libertà è sempre capofila nelle battaglie in difesa delle nostre terre e dell’enorme patrimonio ambientale che custodiscono. Grazie all’organicità di ogni livello del nostro partito continueremo ad affermarci ogni giorno di più come punto di riferimento per i cittadini di Sessa Aurunca e di ogni altro comune del casertano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico