Sant’Arpino

“Voci Oltre Il Buio”: S.Arpino e Frattamaggiore unite nel nome del teatro

 SANT’ARPINO. Le associazioni “Il Colibrì” di Sant’Arpino e “Pantarei” di Frattamaggiore insieme per promuovere la magica arte del teatro.

Martedì 2 luglio, alle ore 21, al Teatro “De Rosa” di Frattamaggiore presenteranno uno Studio – Spettacolo dal titolo “Voci Oltre IL Buio: Il presagio”. “Lo spettacolo – sottolinea la responsabile della direzione artistica Carmela Barbato, tra i fondatori della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “PulciNelaMente” – è ispirato al testo “Blues in sedici” di Stefano Benni.

Una storia vera è alla base del racconto: anni fa a Bologna un operaio disoccupato, spinto da uno strano presentimento, si reca nella sala giochi frequentata dal figlio. Proprio in quel momento è in corso una sparatoria, un regolamento di conti tra spacciatori. Il padre salva la vita al figlio facendogli scudo con il corpo. Al suo sacrificio Benni ha dedicato questa “ballata dolente” che si snoda attraverso i poetici monologhi dei protagonisti: l’indovino, il padre, la madre morta, il figlio, Teschio, Lisa, la città e il killer.

L’adattamento teatrale dei ragazzi del Caleidoscopio: ”Voci Oltre Il Buio”, ripercorre il racconto attraverso monologhi e scene corali, dando spazio esistenziale, insieme a quelle dei protagonisti del fatto, alle voci di tutti coloro i quali si sono perduti per sempre, di tutti quelli che si sono perduti e ritrovati, di tutti i genitori e i figli che si sono capiti troppo tardi, di tutti quelli che non ci stanno, che pensano che ci debba essere un altrove da conquistare”.

“I giovani interpreti – conclude Carmela Barbato – guidati e sorretti da luci, video e musica si danno completamente al pubblico, alla storia, a se stessi, proponendo una coraggiosa riconciliazione con la vita, attuabile attraverso il fuoco di una rivolta innanzitutto interiore, attraverso la necessità dell’impegno e l’ostinazione della speranza. Un lavoro complesso, commovente, evocativo, potente che ci induce a confidare sempre più nella forza rivoluzionaria, nella sensibilità e nella generosità incondizionati che contraddistinguono i giovani, nella loro capacità di realizzare e condividere un mondo, un teatro, civilmente impegnati, veramente liberi da fanatismi, vigliaccherie e miserie.

Interpreti: (Allievi 1° anno) Carolina Falco, Dario Pezzella, Gregorio Pagnano, Imma Brancaccio, MariaCristina Aversano, SaraTavasso; (allievi 2° anno), Antonio Landolfo, Antonio Liguori, Carmen Sessa, Donato Mele, Enzo Della Volpe, Iolanda Mazzoccolo, Luca Lo Masto, MariaTeresa Micaletti, Martina Esposito, Nadia Tinto, Valentina Chiariello, Vincenzo Costanzo, Vittorio Mottola. Special Guest : Maria Speranza Ranieri cantante soprano, Equipe Docenti de “il Caleidoscopio” Carmela Barbato (Recitazione – Regia), Antonietta Del Prete (recitazione), Costantino Raimondi (Mimo), Mario Di Fonzo (Recitazione), Edoardo Di Sarno (Cinematografia). Collaborazioni tecniche: Emilio Bianconi (costumi), Vittorio Errico (disegno luci), Federica Oliva (trucco), I Tirabusciò (inserto video), Melania Pellino (studio coreografico), Danilo Lutti (grafica ).

Per info e prenotazioni: 3384821383 (C.Barbato).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico