Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Referendum Giustizia, appello di Miraglia (Pdl) alla cittadinanza

 MONDRAGONE. Le recenti vicende giudiziarie passate alla storia per aver assegnato un triste ed ulteriore primato negativo alla magistratura italiana, a Silvio Berlusconi, …

… quale leader indiscusso del centro-destra italiano, e alla Res Publica nella sua interezza, riaccendono e rendono ancor più evidenti le riflessioni che l’intera cittadinanza deve necessariamente svolgere sulle questioni non più procrastinabili riguardanti l’organizzazione e l’amministrazione della Giustizia nel suo complesso.

Tali riflessioni, affrontate con profonda conoscenza ed esperienza argomentativa dal senatore Nitto Francesco Palma, quale presidente della commissione Giustizia e affari istituzionali, hanno indotto il Popolo della Libertà ad affiancarsi alla campagna referendaria che, da diversi mesi, il Partito Radicale Italiano sta svolgendo sull’intero territorio nazionale per una “Giustizia Giusta”. I quesiti referendari proposti, come da canonica tradizione radicale, sono sottoscrivibili oltreché nelle diverse piazze all’uopo adibite anche presso le segreterie comunali e gli uffici elettorali degli oltre ottomila comuni italiani.

Tuttavia, lo sforzo necessario per la raccolta delle cinquecentomila firme richieste affinché la proposta referendaria possa essere accolta dalla Corte Costituzionale Italiana, deve responsabilizzare l’intero apparato partitico, proprio a partire dai coordinatori cittadini di partito e da coloro i quali, sul territorio, hanno avuto l’onore di essere eletti quali consiglieri comunali, ovvero quali sindaci del comune di appartenenza, ricevendo quindi un’investitura rappresentativa suffragata dal consenso democratico elettorale.

Per questi motivi, intendo fare appello alla sensibilità dei cittadini di Mondragone affinché si rechino presso l’ufficio elettorale della casa comunale ad apporre una firma di sottoscrizione referendaria a sostegno di una “Giustizia Giusta”.

A maggior ragione, però, e soprattutto, il coordinatore cittadino, intende fare appello ai consiglieri comunali del Popolo della Libertà, e al Sindaco, quale esponente del Pdò cittadino, perché si facciano divulgatori della proposta referendaria utilizzando la loro leadership democratico-rappresentativa a sostegno di un’iniziativa finalizzata al progresso civile e istituzionale della Repubblica Italiana.

Ermanno Miraglia – Coordinatore Cittadino del Popolo della Libertà

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico