Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Immigrati, Marquez scrive al Prefetto

Pasquale MarquezMONDRAGONE. A margine dei recenti disagi vissuti dai cittadini mondragonesi in relazione al fenomeno dei cittadini immigrati, è intervenuto il presidente del Consiglio comunale di Mondragone, Pasquale Marquez, con una lettera al Prefetto di Caserta, Carmela Pagano.

“La nostra terra – si legge nel documento – è stata terra di migranti. In ogni famiglia di Mondragone è ben noto cosa sia il dramma di dover abbandonare la propria terra per cercare fortuna altrove. Riteniamo quindi dovere civico, ancorché cristiano, accogliere quanti cercano lavoro nel nostro territorio”.

Marquez circoscrive i termini del problema: “L’ondata migratoria non ha avuto quelle caratteristiche a noi ben note con i precedenti arrivi di lavoratori tunisini, marocchini, polacchi ed ucraini. In tali ultimi casi gli arrivi, quantitativamente inferiori, hanno permesso una integrazione progressiva senza la creazione di tensioni sociali. Consci di ciò – continua il presidente del Consiglio Comunale – l’amministrazione comunale ha inteso perseguire anzitutto quei mondragonesi che con il loro comportamento non rispettoso delle Leggi perseguono uno sfruttamento offensivo della dignità umana”.

E’ chiaro in effetti, come la causa principale dei tanti disagi cittadini sia da imputare ai proprietari di abitazioni private, per la maggioranza fatiscenti, che fittano i propri immobili eludendo ogni basilare regola di decoro e di civiltà.Ecco perché, spiega Marquez, “sono stati attivati e sono in essere, da parte della Polizia Municipale, controlli continui sulle condizioni di fatto e di diritto delle abitazioni locate dagli immigrati. Anche le forze dell’ordine presenti sul territorio si stanno prodigando senza sosta, ma in condizioni straordinarie ciò non basta!”. In effetti, la situazione di fatto necessita di interventi capillari che vanno ben oltre ciò di cui può disporre una amministrazione comunale.

Per questo motivo il presidente Marquez è esplicito: “Non chiediamo che venga militarizzato il territorio, ma nel momento in cui si registra una acutizzazione del fenomeno migratorio, credo sia necessario quanto meno incrementare in modo sensibile gli ordinari contingenti degli uomini preposti alla tutela del territorio”. Con estrema chiarezza, appare evidente come l’appello di Marquez, rappresenti la voce dei tanti mondragonesi che temono per il futuro della propria Città. In ultimo l’auspicio: “Rimango a sua disposizione per ogni utile confronto su quanto qui sinteticamente le ho esposto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico