Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Nubifragio a Capodrise, Crescente: “Da Sel polemiche infantili”

 CAPODRISE. Un’altra occasione sprecata per tacere. «Parlare di acqua non rende lo stucchevole disappunto di Sel meno sterile agli occhi dei cittadini».

Angelo Crescente, sindaco di Capodrise e dirigente dell’Udc, interviene, piccato, nella polemica infantile alimentata da alcuni esponenti di Sinistra, ecologia e libertà sul temporale abbattutosi sabato scorso su Capodrise.

«Trovo intollerabile e puerile – argomenta il primo cittadino – la disinvoltura con cui taluni personaggi falsifichino la realtà. Abbiamo dovuto fronteggiare un evento meteorologico straordinario, così l’hanno definito gli esperti, e lo abbiamo fatto nel migliore dei modi. Nell’arco di mezz’ora una bolla d’acqua di portata eccezionale è esplosa sul nostro territorio. In pochi minuti, ho allertato la polizia municipale, i rangers e i vigili del fuoco del Comando provinciale di Caserta, ed io stesso ho coordinato i soccorsi fino alle 21, quando l’emergenza è rientrata del tutto; tra l’altro, alcuni militanti di Sel hanno pure assistito alle operazioni. A dispetto di quello che qualcuno ha messo in giro, il sistema fognario della città ha retto. Le 2400 caditoie, ripulite non più tardi di un mese fa, sono riuscite ad assorbire la pioggia, caduta copiosissima. Gli unici allagamenti – precisa Crescente – li hanno subiti i residenti di cinque condomini collocati in una zona di Capodrise la cui conformazione urbanistica non ha agevolato il deflusso dell’acqua. E i disagi maggiori li ha provocati una cabina dell’Enel mandata in tilt dalla pioggia. Raccontare il falso, denigrare la propria comunità e offendere l’impegno di istituzioni e volontari per il solo gusto di colpire gli avversari politici è un atteggiamento spregevole. Accusarci, poi, di essere stati “latitanti”, quando il sottoscritto, insieme con gli assessori Giuseppe Montebuglio e Antonio Belfiore, ha girato in macchina fino a sera per assicurarsi che nessun cittadino, soprattutto se anziano e solo, fosse rimasto bloccato in casa dal temporale è una farneticazione inaccettabile», conclude Crescente.

Il partito dell’Udc si unisce al sindaco nel ringraziare i vigili urbani, i vigili del fuoco e i volontari per il lavoro svolto sabato pomeriggio. Dinanzi a episodi simili chi ha responsabilità politiche e amministrative avrebbe il dovere di spogliarsi della casacca che indossa e di riscoprire il senso di comunità. O, se gli riesce difficile, avere almeno il buongusto di rimanere in silenzio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico