Italia

Roma, ucciso e bruciato in villa a Formello: fermato un amico

 ROMA. I carabinieri della compagnia Cassia hanno fermato, venerdì
mattina, un 50enne ritenuto il presunto autore dell’omicidio del suo coetaneo e
amico Massimo Orsi, trovato morto dopo
un intervento per un incendio nella sua villa vicino Roma, a Formello.

Tra le
ipotesi quella della lite tra i due sfociata nell’omicidio, giovedì sera,
intorno alle 22.30, in via Monti di Marvaiata. Solo intorno alle 4, quando i
vigili del fuoco hanno spento tutte le fiamme, è stato trovato il cadavere, che
presentava diverse ferite alla testa e su tutto il corpo, probabilmente inferte
con un corpo contundente.

Secondo una prima ricostruzione, Orsi è stato ucciso
in salotto, poi l’assassino ha appiccato il fuoco in casa per tentare di
distruggere ogni traccia, ma le fiamme non hanno raggiunto quell’area dell’abitazione.
Sembra che il presunto assassino per qualche giorno fosse stato ospite della
vittima nella sua villa. Si attendono, ora, i risultati dell’esame autoptico
sulla salma, per meglio chiarire la dinamica e le cause del decesso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico