Italia

Non accetta la separazione,uccide la moglie e si suicida: choc a Lecce

 LECCE. Si erano separati qualche mese fa, ma, evidentemente, l’uomo non si era mai rassegnato. Così è scattata nella mente dell’uomo quel che sempre più spesso sta riempendo le prime pagine dei giornali: ha ucciso la ex moglie.

Ha preferito ucciderla e uccidersi, piuttosto che saperla “libera” da lui. La tragedia è avvenuta a Taurisano, nel Salento, Franco Capone, 47 anni, ha ucciso a colpi di arma da fuoco la ex moglie, Erika Ciurlia, 43 anni. La coppia aveva tre figli,una ragazza di 25 anni e due maschi, di 18 e di 4 anni.

Capone era stato denunciato, dalla moglie, per minacce. Quando la donna gli aveva annunciato la separazione l’uomo aveva reagito in maniera violenta a tal punto che lei aveva sporto denuncia per minacce al Commissariato di polizia.

Lunedì mattina il 46enne era riuscito a convincere la Ciurlia a tornare nella casa dove i due vivevano prima della separazione per parlare. La donna è così arrivata nel garage-officina dell’edificio di via IV novembre.

Probabilmente, dopo l’ennesima lite e l’ennesimo rifiuto della ex a tornare insieme, Capone le ha sparato e poi si è suicidato. Adare l’allarmealle forze dell’ordine sono statii viciniche hanno udito gli spari provenire dall’edificio nella periferia diTaurisano.

ul luogo dell’omicidio-suicidiosono giunti insiemecarabinieriepoliziottie il personale del118, che non ha potuto far altro che constatare i decessi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico