Frignano - Villa di Briano

Montefusco: “Nessuna spaccatura nella maggioranza, basta falsità”

Nicola MontefuscoFRIGNANO. “Non c’è nessuna frizione all’interno della maggioranza consiliare”. Lo afferma il capogruppo Nicola Montefusco.

“In giro vengono diffuse false notizie per destabilizzare l’attuale maggioranza”, sottolinea il consigliere, che spiega. “Nessuna riunione di maggioranza è stata disertata, né dall’assessore Luigi Tessitore né da altri componenti dell’amministrazione comunale. Quindi, solo fantapolitica di qualche nostalgico che vorrebbe lo sfascio dell’amministrazione Piatto, senza mettere in conto che non bastano questi ‘sterili’ attacchi per mettere in difficoltà una squadra capace di amministrare. Tutti i comuni d’Italia stanno attraversando un periodo di grande difficoltà economica alle prese con le tante tassazioni comunali imposte dal governo centrale quale Tares. Far passare il messaggio che questa tassa sia imposta per volontà dell’amministrazione comunale è scorretto ed offende l’intelligenza dei cittadini frignanesi”.

Per quel che riguarda il rinnovo, e non proroga, della tesoreria, Montefusco fa sapere: “Nessun pentimento dei consiglieri comunali che hanno votato, con grande serenità e convinzione, la delibera di Consiglio con la quale si rinnovava il servizio di tesoreria comunale alla banca della Campania con sede ad Aversa. Tale voto nasce con la consapevolezza di riaffidare un servizio di tesoreria ad una banca che da tempo gestisce con grandi risultati e serietà il denaro pubblico. Nulla da eccepire a quanto svolto fino adesso. Il voto espresso in Consiglio non è stato bendato, ma enunciato in base ad una normativa di rango speciale ‘Decreto legislativo 267/2000 – Testo Unico degli Enti Locali’, il quale, all’articolo 210, recita testualmente: ‘L’affidamento del servizio viene effettuato mediante le procedure ad evidenza pubblica stabilite nel regolamento di contabilità di ciascun ente, con modalità che rispettino i principi della concorrenza. Qualora ricorrano le condizioni di legge, l’ente può procedere, per non più di una volta, al rinnovo del contratto di tesoreria nei confronti del medesimo soggetto’”.

“Alla luce della suindicata norma – riferisce Montefusco – il Consiglio Comunale votò per il rinnovo. Prendiamo atto, che, a seguito di ricorso al Tar, non è possibile il rinnovo del servizio di tesoreria, ma va attivata una procedura di gara. Procedura che verrà espletata secondo i crismi di legge e con l’attento contributo della stazione unica appaltante istituita presso la Prefettura di Caserta”.

Il capogruppo conclude: “Questo messaggio vuole essere un segno tangibile e forte per trasmettere ai nostri concittadini che sono governati da una maggioranza che non si trova al cospetto di una prematura caduta, ma vogliano raggiungere l’apice dell’ottimo risultato amministrativo. Quindi. un team di assessori e consiglieri che lavorano in sinergia per la risoluzioni di tanti problemi. Siamo consapevoli che c’è tanto da lavorare. Ma in questo momento particolare tutti gli amministratori sono impegnati nel trovare nuove risorse da portare sul territorio frignanese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico