Esteri

Usa, bus con gruppo di ragazzi si ribalta: tre morti

 INDIANAPOLIS. Poteva essere una strage di ragazzini. E se alla fine il bilancio del gravissimo incidente avvenuto alle porte di Indianapolis, con unbusribaltatosi all’ingresso della città, è di soli tre morti e 26 feriti, si può parlare di un vero e proprio miracolo, come raccontano i testimoni.

Il pullman stava riportando a casa un gruppo di teenager di ritorno da un campo estivo in Michigan, al confine col Canada. Tutti ragazzi appartenenti ad una chiesa battista della capitale dell’Indiana, la Colonial Hill Baptist Church. Erano quasi arrivati, ma l’autista – stando al racconto degli automobilisti che hanno assistito al terribile incidente – avrebbe imboccato la curva che immette sulla rampa di uscita dalla Interstate 465 a velocità eccessiva. Il mezzo ha quindi urtato contro lo spartitraffico e si è ribaltato.

Ai primi soccorritori si è presentata una scena apocalittica, con molti dei superstiti che si tiravano fuori dalbustutti insanguinati, e almeno cinque ragazzi rimasti intrappolati tra le lamiere, estratti solo all’arrivo dei vigili del fuoco. Non c’è stato nulla da fare per due adulti, marito e moglie, che accompagnavano il gruppo. Erano seduti vicino all’autista che si è salvato, e che avrebbe raccontato alla polizia di un cedimento dei freni: ‘

‘Non ho potuto fare nulla per loro”, ha detto riferendosi alle due vittime che erano sedute vicino al posto di guida. La terza vittima – ma non c’è ancora la conferma ufficiale – dovrebbe uno dei ragazzi della comitiva. I feriti più gravi sono stati portati via con l’elicottero. La maggior parte di loro – riferisce la polizia – sono stati portati Riley Hospital for Children di Indianapolis. Uno – riferiscono fonti mediche all’Indianapolis Star – è in condizioni particolarmente critiche.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico