Esteri

Datagate, si prolunga l’attesa per il via libera da Mosca di Snowden

 MOSCA. Ancora
irrisolta la questione dell’asilo all’aeroporto di Mosca di Edward Snowden. Il contrordine questa
volta è arrivato dai legali russi dell’analista: Snowden deve rimanere in
aeroporto.

“Per ora – spiega il legale Anatoly
Kucherena
– Snowden rimane in aeroporto e comunque intende stare in Russia,
studiare la cultura russa”.
Il ritardo nella consegna dei documenti, spiega
l’avvocato secondo quanto scrive l’agenzia di stampa Interfax, dipende dalla
singolarità della situazione. Da giorni l’ex consulente dalla Cia si trova
bloccato nello scalo moscovita.
E se inizialmente sembrava che Snowden dovesse
lasciare la Russia alla volta di un paese sudamericano che gli avrebbe concesso
asilo politico, nei giorni scorsi durante un incontro con avvocati ed esponenti
delle organizzazioni non governativeha fatto sapere di accettare l’asilo
temporaneo offerto da Mosca.
Tutto questo, ovviamente, sta suscitando l’ira
di Whashington. Il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, fa sapere che l’amministrazione Obama ha comunicato
alla Russia il desiderio di vedere Snowden estradato in patria, in modo che possa
affrontare le accuse di spionaggio che sono state avanzate nei suoi confronti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico