Caserta

Tentano furto in abitazione, arrestate due ragazze slave

 CASERTA. Nella mattinata del 2 luglio gli agenti della squadra volante della Questura di Caserta, diretta dal vicequestore aggiunto Riccardo Di Vittorio, nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione dei reati di criminalità diffusa, …

… hanno tratto in arresto, per tentato furto aggravato in concorso, due donne di etnia slava. Si tratta di Dafina Milanovic, 23 anni, residente a Mondragone, e N.M., 14 anni, domiciliata al campo nomadi di Secondigliano.

Intorno alle ore 10 i poliziotti, su disposizione della sala operativa, si portavano in corso Trieste, presso un’abitazione privata, per una segnalazione di furto in atto. Sul posto gli agenti contattavano la vittima del reato, la quale riferiva che, poco istanti prima, mentre era all’interno dell’abitazione, udiva dei rumori provenire dall’esterno della porta di ingresso, quindi si portava in silenzio sul posto e notava dallo spioncino la presenza di due ragazze che cercavano di forzare i cardini laterali di un’anta della porta. Immediatamente apriva la porta e due ragazze, delle quali forniva un’accurata descrizione somatica, si davano alla fuga attraverso le scale.

Sulla scorta delle indicazioni ricevute, la polizia si poneva subito alla ricerca delle responsabili del tentato furto, che immediatamente venivano individuate nella vicina via Unità Italiana, mentre stavano ancora correndo per guadagnare la fuga.

Gli agenti, pertanto, provvedevano a fermare le due donne ed ad accompagnarle in questura, dove venivano immediatamente riconosciute dalla vittima del tentato furto che nel frattempo era giunta per sporgere regolare querela. Indosso ad una di loro veniva rinvenuto un grosso cacciavite, sottoposto a sequestro, adoperato per il tentato furto.

Entrambe venivano tratte in arresto e, su disposizione del pm di turno, associate l’una agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima, e l’altra, essendo minore, affidata alla comunità di accoglienza per minori di Nisida.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico