Caserta

Inclusione socio-lavorativa per disabili e detenuti: patto con Italia Lavoro

Gianpaolo Dello VicarioCASERTA. Nei giorni scorsi si sono incontrati, per la Provincia di Caserta, Gianpaolo Dello Vicario, vicepresidente e assessore alle politiche del Lavoro, Angelo Laviscio, dirigente del Settore Politiche del Lavoro – per Italia Lavoro spa, …

… Michele Raccuglia, responsabile Macro Area Sud ionica Campania-Calabria, Paolo Moser, coordinatore nazionale Inclusione Sociale, e Gennaro Miranda, coordinatore territoriale Campania-Calabria Area Inclusione Sociale. A margine dell’incontro è stato firmato un accordo di collaborazione tra i due Enti nell’ambito delle attività previste dal Pon “Servizi per l’inclusione socio-lavorativa dei soggetti con il concorso dei Spl”, gestito dall’Area Inclusione Sociale di Italia Lavoro, rivolto a due target principali: linea disabilità – persone disabili; linea transizione pena lavoro – persone in transizione dalla pena al lavoro (detenuti a fine pene ed ex detenuti).

“L’iniziativa si pone l’obiettivo di realizzare diversi interventi in termini di sostegno alle politiche di facilitazione all’inserimento occupazionale dei soggetti svantaggiati ed il programma si sintonizza maggiormente su peculiarità relative a disabili, detenuti ed ex detenuti”, ha dichiarato Dello Vicario.

Da qui il suo auspicio che la collaborazione con Italia Lavoro, ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro, dell’occupazione e dell’inclusione sociale, consenta di raggiungere gli obiettivi prefissati così come già verificatosi nelle precedenti esperienze.

Verrà costituito dalla Provincia il Gruppo Territoriale Operativo (Gto) che avrà funzioni di governance dell’intervento e sarà presieduto dal vicepresidente Dello Vicario. Sarà compito della Provincia individuare le professionalità e provvedere alla verifica delle competenze necessarie per gli operatori da dedicare alle attività previste con l’assistenza tecnica di Italia Lavoro.

E’ stato convenuto di valorizzare il modello di intervento previsto nel Piano Provinciale al fine di potenziare l’efficacia del Collocamento Mirato. A tal fine sarà la funzionaria della Provincia, Virginia Cacace, quale responsabile del competente ufficio, ad occuparsi della gestione e del coordinamento delle attività necessarie.

“In linea generale – continua il vicepresidente Dello Vicario – è da evidenziare come la fase di crisi occupazionale ha reso prioritario, in termini di attenzione dell’attore pubblico del lavoro e di finalizzazione degli interventi, impegnarsi per la tutela dei soggetti a rischio di disoccupazione o disoccupati, con misure di sostegno al reddito o di incentivi alla rioccupazione. Stiamo assistendo attualmente, pur in uno scenario perdurante di crisi, ad una fase di ripresa di interesse verso l’inclusione socio lavorativa delle fasce particolarmente svantaggiate”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico