Caserta

“Apriti Centro”, in 2500 per l’Aida

 CASERTA. Una piazza Mercato gremitissima, circa 2500 le persone allo spettacolo, in religioso silenzio “rapite” dal fascino dell’Aida.

E’ stato un successo indiscutibile la tragedia rappresentata sul palco della rassegna Apriti centro dalla compagnia del teatro di Odessa. Il soprano Monia Massetti, incoronata quest’anno “regina di Seoul” proprio nel ruolo di Aida al grande teatro Nazionale della Corea ha interpretato con grande pathos il personaggio della protagonista trasmettendo al pubblico tutte le emozioni del capolavoro di Giuseppe Verdi. Ciascuno dei quattro atti è stato salutato dal pubblico con un applauso scrosciante.

E non poteva essere altrimenti. Voci e musica hanno creato un’armonia travolgente che ha scandito la triste storia della principessa Aida e del suo amore perRadames che è stato interpretato da un’altra stella dell’opera come Alecksy Repcinsky, uno dei tenori più famosi inRussiache vanta giàpresenze importanti in teatri come Scala di Milano, Maggio Musicale fiorentino e Arena di Verona. Il merito del successo, comunque, è dell’intera compagnia che ha portato in scena l’opera che è composta da musicisti e attori di livello internazionale.

Gli altri personaggi principali sono stati affidati aPatrizia Patelmo nel ruolo di Amneris, Mauro Buda nel ruolo di Amonasro, Luca Gallo nel ruolo di Ramfis, Vincenzo Sorrenti nel ruolo del Re d’Egitto.

Firma prestigiosa anche quella del direttore d’orchestra: si tratta del Maestro Gaetano Soliman, noto per le lunghe collaborazioni con l’Arena di Verona e direttore principale al teatro di Antalya (Turchia). Per i rappresentanti dell’associazione Luci della ribalta, si è trattata di una scommessa vinta, dal momento che, per la prima volta a Caserta è stata portata in piazza la grande lirica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico