Campania

Strage bus, migliorano condizioni di alcuni superstiti

 AVELLINO. Migliorano le condizioni di tre dei sei superstiti dell’incidente di Monteforte Irpino ricoverati all’ospedale ‘Moscati’ di Avellino.

Per Giulia Migliulo, Cinzia Penati e Sandro Frezza i medici stanno ipotizzando la possibilità che siano dismessi entro i prossimi due giorni. Migliorano le condizioni anche di Annalisa Caiazzo, ricoverata per un trauma al volto, che resta in prognosi riservata così come Lucia Sena e Clorinda Iaccarino, quest’ultima operata d’urgenza la sera dell’incidente nel quale ha perso il marito e una delle due figlie.

Sono cinque i bambini ricoverati, invece, all’ospedale pediatrico “Santobono” di Napoli. Per due di questi le condizioni restano gravi: Francesca, di tre anni, che ha subito un politrauma con ematoma cerebrale con frattura cranica, sarà sottoposta nel pomeriggio a una Tac al cervello. Cristoforo, anche lui tre anni, figlio di una coppia di Cesa (Caserta), ha riportato una frattura al cranio ma la sua situazione preoccupa di meno. I suoi genitori, anch’essi ricoverati, stanno invece bene.

Gli altri tre bambini, un po’ più grandi, hanno riportato rispettivamente fratture alla mandibola, alla tibia e all’arco zigomatico. Tra questi c’è Marco, dieci anni, fratello della piccola Francesca. Il loro papà, Gennaro Schiano, è ricoverato al Cardarelli di Napoli: le sue condizioni sono giudicate estremamente gravi, seppur stazionarie. Resta in prognosi riservata e in gravi condizioni la giovane ricoverata all’ospedale Loreto Mare di Napoli.

Strage di pellegrini- Playlist con tutti i video


You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico