Campania

Napoli, ucciso nipote del boss Grimaldi

 NAPOLI. Il cadavere di un uomo di 42 anni, Rosario Grimaldi, nipote del boss Ciro Grimaldi, è stato trovato la scorsa notte in via Vicinale Palazziello, a Napoli, nel quartiere Soccavo. Sul corpo, abbandonato in strada, i segni di tre colpi di pistola.

E’ l’ennesimo omicidio che si consuma lungo le strade del capoluogo campano dove è ripresa la faida tra i clan di camorra per il predominio sulle attività illecite. La vittima aveva precedenti per stupefacenti, furto e istigazione alla corruzione. Tuttavia, secondo gli investigatori, non aveva ruoli di primo piano nel clan. Suo zio, alias “Settirò”, è attualmente detenuto a Palermo.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, Grimaldi è stato ucciso in un agguato. Intorno alle 3 del mattino, alcuni sicari lo hanno colpito mentre era a bordo del suo scooter, ferendolo mortalmente al volto, alla mano sinistra e al gluteo destro. Sul luogo non sono stati trovati bossoli, probabilmente perché è stata utilizzata un’arma non automatica.

Nel quartiere Soccavo mercoledì scorso si era verificato un altro omicidio: Clemente Rubino, 52 anni, veniva trovato in un garage di via Croce al Piperno, riverso in una pozza di sangue, con evidenti segni di coltellate. Era considerato organico al clan Vigilia, una costola dei Grimaldi, egemoni nella zona.Lo scorso 27maggio un altro agguato aveva posto fine alla vita di Pasquale Vigilia, figlio del reggente dell’omonimo clan.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico