Campania

I lavoratori Cub bloccano A1: due minacciano di lanciarsi da cavalcavia

 NAPOLI. Per circa tre oreun gruppo di 200lavoratori dei consorzi di bacino campani hanno attuato un blocco stradale, giovedì mattina, sull’autostrada A1, daNapoliin direzione Roma, all’altezza del Punto Blu di Casoria. Due di loro sono saliti su un cavalcavia, minacciando di lanciarsi nel vuoto.

Sul posto sono giunti la polizia e i vigili del fuoco per allestire un telone anticaduta. Il traffico è fortemente rallentato: migliaia gli automobilisti rimasti bloccati. I lavoratori rivendicano spettanze salariali arretrate, circa 10, e protestano contro la mancanza di prospettive occupazionali dopo lo scioglimento dei consorzi che si occupavano della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, ora in fase di liquidazione.

Propriogiovedì mattina, davanti al Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, era in programma un presidio di lavoratori appartenenti a varie sigle (sindacato Azzurro, Usb, Uap, Assotrasporti, Sanf Fna, Cesil, Cub e Slai Cobas). Ma i manifestanti che protestano sull’autostrada apparterrebbero alla sigla Filas Cosnill e al gruppo dei cosiddetti “Desperados”.Il blocco è stato rimosso intorno alle 10.30.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico