Napoli Prov.

Giugliano, carburante venduto di contrabbando: sequestrato distributore

 NAPOLI. I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno sottoposto a sequestro preventivo, a Giugliano, un distributore di carburante, composto da ben 16 colonnine erogatrici, insieme a 86mila litri di prodotti petroliferi detenuti in contrabbando in due cisterne.

I titolari dell’impianto, ubicato lungo la strada Domitiana-Quater, al fine di vendere in nero il carburante, avevano provveduto a sostituire le originali schede elettroniche (cpu) dei totalizzatori delle colonnine, dove viene memorizzato la quantità di prodotto erogato, con altre schede non “ufficiali”, dove veniva “registrato” tutto il prodotto commercializzato in contrabbando.

L’operazione è scaturita da una verifica fiscale eseguita dal nucleo polizia tributaria di Napoli nei confronti della società che ha in gestione l’impianto di distribuzione, al termine della quale è stato accertato il contrabbando di un milione e duecentomila litri di prodotti petroliferi ed un’evasione delle accise per un importo superiore al milione di euro.

Il sequestro effettuato rientra nell’intensificazione, da parte delle fiamme gialle partenopee, dell’attività di contrasto agli illeciti nella commercializzazione di prodotti petroliferi che nei primi sette mesi del 2013 ha consentito di constatare oltre 17 milioni di euro di accise evase, accertare la vendita in contrabbando di oltre 40 milioni di litri di oli minerali e verbalizzare 341 persone.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico